Italian English French Spanish 
Home > Estero > Bola de Prata, i premi del Brasileirão 2021

Bola de Prata, i premi del Brasileirão 2021

Brasileiraotop11

Con la fine della stagione calcistica in Brasile torna l’appuntamento annuale con la Bola de Prata e i suoi premi per le migliori giocatrici del Brasileirão. Da Luciana fino a Bia Zaneratto, vediamo le protagoniste dell’edizione 2021.

PORTA

Luciana: in porta troviamo la leader della Ferroviária, una squadra che fa bene nella fase difensiva anche grazie ai suoi guanti. Il portiere grená non è stato il meno battuto, ma sicuramente il più continuo nel suo gioco, fondamentale per arrivare fino in semifinale e garantire alla propria squadra la qualificazione alla Copa Libertadores 2022.

DIFESA

Bruna Calderan: dopo tante buone stagioni al Kindermann, il terzino destro ha fatto il salto di qualità andando al Palmeiras. Con la nuova maglia si è riscoperta forte nella fase offensiva, anche con la complicità del 3-5-2 di Ricardo Belli. I 5 assist, conditi pure da una rete, gli valgono il diritto di stare in questa formazione.

Agustina Barroso: come la sua compagna di squadra Bruna Calderan, anche lei non rinuncia ad attaccare, malgrado il ruolo difensivo. Il tipo di gioco del Palmeiras e i calci piazzati ben sfruttati hanno permesso all’argentina di mettere in conto 5 gol, risultando il difensore più prolifico del Brasileirão.

Érika: altro giro e altro difensore con il vizio del gol. La capitana del Corinthians è solita segnare nel momento del bisogno, quando la concentrazione delle compagne cala. In semifinale contro la Ferroviária le sue due reti hanno trascinato verso la finale il Timão, poi campione.

Yasmim: tanto a destra quanto a sinistra ci sono due terzini dall’atletismo invidiabile. L’esterna mancina del Corinthians non solo è tecnicamente eccelsa, ma riesce ad aiutare le attaccanti senza perdere mai d’occhio la marcatura sulle avversarie. La corsa veloce le permette di tornare in difesa in men che non si dica.

CENTROCAMPO

Vic Albuquerque: sempre rimanendo a Itaquera, continuiamo il nostro viaggio tra le craques del Brasileirão. La trequartista è il motore del Corinthians, che gioca in modo veloce e coordinato soprattutto grazie a lei. 10 gol, 7 assist e un talento cristallino, il connubio perfetto per entrare in questa top-11.

Andressinha: in un team offensivo come il Corinthians serve senza dubbio qualcuno che curi la fase di non possesso. Questo è il caso della mediana della Seleção, sempre vigile nel recupero di palla e perfetta nei passaggi.

Carol Nogueira: la sua intesa con Duda è il motivo per il quale il São Paulo ha viaggiato a ritmi alti fino a metà stagione, salvo poi cedere il passo alle rivali. La stagione non è andata come speravano, vista l’eliminazione ai quarti per mano dell’Internacional, ma ciò non ci fa dimenticare i lanci perfetti della mezzala del Tricolor per le sue compagne.

Tamires: questo è premio che ripaga tutti gli sforzi per la sua diligenza nel lavoro. Atleta di fama internazionale, dà quel tocco di classe ed esperienza al Corinthians vitale per dominare nel Brasileirão.

ATTACCO

Gabi Nunes: se lei si ispirava a Ronaldo da piccola, oggi le ragazzine vogliono diventare come Gabriela, una goleadora infallibile, atleticamente preparata, che ha saputo superare ben tre infortuni ai legamenti crociati. A 24 anni ha stravolto la propria carriera, diventando la miglior marcatrice nella storia del Brasileirão e salutando con stile il Corinthians per andare in Europa al Madrid.

BOLA DE OURO

Bia Zaneratto: è lei la Bola de Ouro (Pallone d’Oro) di questo Brasileirão. 13 gol, 8 assist, miglior marcatrice e stella del Palmeiras. Peccato che abbia dovuto lasciare il Brasile per tornare in Cina dopo la fine del prestito sul più bello. Con lei in campo la finale contro il Corinthians avrebbe potuto prendere una piega diversa per il Verdão.

MIGLIOR GIOVANE

Bruninha: non è stato un 2021 positivo per il Santos, ma come al solito alla Vila Belmiro abbiamo visto qualche giovane interessante. Questa “Menina da Vila” si è perfino portata a casa il premio di miglior rivelazione. Esterna molto tecnica e tatticamente intelligente, è da tenere d’occhio, perché ha un futuro brillante davanti.

IL GOL DELLA STAGIONE

Gabi Zanotti: tutto in equilibrio alla Fonte Lumonosa durante la prima semifinale. Le speranze della Ferroviária di fare risultato contro il Corinthians si sono arenate però presto per colpa di questo colpo di genio di Gabi Zanotti. Ammirate.

MIGLIOR ALLENATORE

Arthur Elias: presente nel panorama calcistico brasiliano in veste di allenatore da un decennio, il tecnico del Corinthians è di nuovo celebrato come il migliore in Brasile. La sua gestione dello spogliatoio è anche perfino più importante della sua preparazione tattica. Per allenare una rosa stellare c’è bisogno anche di saper tenere un buon equilibrio tra le varie atlete.

PREMIO ALLA CARRIERA

Formiga: chiudiamo con una menzione d’onore, il riconoscimento della carriera della storica centrocampista della nazionale brasiliana. Non ha bisogno di presentazioni. Abbiamo già parlato della sua importanza in questo sport.

Ti potrebbe piacere anche
Palmeiras primo nel Brasileirao
Brasileirão, cosa è successo prima della pausa?
Flamengo Duda
Cosa sta succedendo al Flamengo?
Brasileirao
Un gol, una partita, una calciatrice: il Flamengo di Thaisa Moreno sprofonda in casa
Brasileirao
Brasileirão, chi mal comincia è a metà della retrocessione

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: