Italian English French Spanish 
Home > Estero > Champions League > Juventus-Servette: i risultati possibili

Juventus-Servette: i risultati possibili

Questa sera alle 21.00 andrà in scena una gara decisiva all’Allianz per la Juventus. Ci sono tutte le carte in regola per poter fare la storia del club in Champions League, ed è tutto in mano alle ragazze di Montemurro; il passaggio del turno dipende completamente da loro, non c’è nessun altro risultato da tener d’occhio.

Tutti i risultati possibili per poter passare

Le bianconere arrivano alla sfida contro il Servette con questo girone.

  1. Chelsea 11 (9 DR)
  2. Juventus 8 (4 DR)
  3. Wolfsburg 8 (6 DR)
  4. Servette 0 (-19)

Il Chelsea quindi è matematicamente qualificato se riuscirà ad evitare la sconfitta, e anche la prima posizione è assicurata a patto che la Juventus non perda questa sera. Il Wolfsburg invece è costretto ad una vera e propria impresa, che potrebbe persino risultare vana. Le tedesche infatti devono per forza fare punti, sperando che la Juventus non vinca. Solo nel caso di sconfitta della Juve basterebbe anche solo il pareggio (che comunque contro la squadra di Hayes sarebbe un risultato difficile da raggiungere).

Per le bianconere invece la situazione è più semplice. Basta una vittoria contro il non irresistibile Sevette, ed il passaggio sarebbe assicurato. Con cinque sconfitte su cinque, zero gol fatti e diciannove subiti le svizzere sono invece matematicamente fuori dai giochi.

Le convocate di Joe Montemurro

Portieri: Aprile, Peyraud-Magnin.

Difensori: Hyyrynen, Gama, Nilden, Lundorf, Boattin, Salvai, Lenzini.

Centrocampiste: Cernoia, Rosucci, Pedersen, Giai, Zamanian, Caruso.

Attaccanti: Staskova, Girelli, Bonansea, Hurtig, Bonfantini, Pfattner.

Tra queste dunque, le 11 titolari di questa sera. Certo è che per quanto la matematica sia dalla parte della Juventus, non sono accettati errori. Massima attenzione dunque e niente turnover.

Le dichiarazioni prepartita di ieri

Ieri poi c’è stato anche spazio per delle dichiarazioni prepartita di Montemurro e Gama, che domani ritornerà a solcare il palcoscenico europeo dopo il breve stop.

“Ogni volta che giochiamo all’Allianz Stadium è un’esperienza da non perdere. Per noi ma anche per i tifosi che possono vedere come questa squadra dà tutto per rappresentare la Juventus. Penso per tutti sia un’occasione da non perdere”

Poi un’intelligente commento sul possibile approccio mentale e fisico della Juventus a questa partita.

“Rischio di essere favoriti? I primi minuti, perché ci può essere un po’ di ansia, per quello sarà importante controllare la gara. Ci saranno tante emozioni e dovremo essere calmi con la volontà di controllare la partita dall’inizio. Un po’ di stanchezza mentale dopo tante gare e tanti eventi è normale, ma ci stiamo lavorando per essere più fresche possibile. Dobbiamo essere umili, preparati, con rispetto, pronti a fare il meglio pensando solo alla partita per fare il massimo.”

Sara Gama, intervenuta successivamente, ha invece parlato così.

“Non esistono squadre semplici da affrontare, nessuno regala niente e canterà solo la nostra voglia. Sappiamo di dover essere umili, ma consapevoli delle proprie potenzialità. ll nostro obiettivo era arrivare ai gironi e crescere. Oggi ci giochiamo la possibilità di entrare nelle prime 8 d’Europa e sarebbe qualcosa di straordinario. Momenti di svolta? Tanti, ma la differenza l’ha fatta credere in noi stesse.”

La concentrazione e la consapevolezza dunque ci sono tutte. Testa a questa sera, quando potremmo assistere ad un momento storico per la Juventus e per il calcio femminile italiano.

Ti potrebbe piacere anche
Inter Juventus
La Juventus ne fa due e batte l’Inter
Juventus Arsenal
Champions League: pari tra Juventus ed Arsenal
Juventus: le condizioni di Nildèn e Gama
Tuija Hyyrynen lascia il calcio giocato

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: