Italian English French Spanish 
Home > Campionati > San Marino, il cuore non basta

San Marino, il cuore non basta

San Marino-Fiorentina

Oggi alle 12:30 si è aperta l’ultima giornata di Serie A femminile, a scontrarsi sono San Marino e Fiorentina.

La corsa per la salvezza è ancora aperta, con le Titane ad un solo punto dal Napoli, che in contemporanea affronta la Roma. La Fiorentina invece può provare a conquistare il quarto posto occupato proprio dalla Roma, che la precede di una lunghezza.

La Viola da il via agli ultimi novanta minuti di gioco di questa stagione. La Fiorentina prova a fare la partita, appogiandosi spesso su Sabatino. Primi 10 minuti di possesso della Fiorentina, con il San Marino che cerca di difendere in modo ordinato e di ripartire in contropiede. Nessuna delle due squadre riesce ad imporsi in questa fase, con la partita che si sta facendo anche un po’ spigolosa, con diversi falli a centrocampo. Il San Marino inizia a costruire qualcosa a livello offensivo con un po’ di continuità. Al 30′ arriva la prima ammonizione della gara, ai danni di Monnecchi, entrata in ritardo su De Sanctis.

Quattro minuti dopo Zanoli stacca di testa su traversone dalla sinistra, ma è stretta tra due marcatrici e non riesce a indirizzare. Si fa avanti il San Marino; Muya cerca di farsi spazio al limite dell’area, poi serve Rigaglia che tira ma senza precisione. Al 43′ arriva anche il primo giallo per le Titane; cartellino giallo per Shino Kunisawa, fallo al limite dell’area. Duplice fischio e squadre a riposo dopo i primi 45′.

Il primo tempo scivola via senza chiare occasioni da gol. La Fiorentina conduce il gioco, ma senza trovare gli spazi giusti per incidere. La più attiva è Sabatino, che talvolta si abbassa anche a dare una mano in fase di impostazioni, protegge palla, fa sponde. Il San Marino ha difeso in maniera ordinata e compatta, ma non è mai riuscito a colpire in ripartenza, con i difensori viola sempre in anticipo su Barbieri. Unica azione pericolosa quella nata dal guizzo di Muya sulla sinistra, con Baldini che però, in area, ha calciato addosso a un’avversaria.

Sostituzione nella Fiorentina: fuori Middag, dentro Greta Adami. Riprende la partita sempre sullo 0-0. Dopo solo quattro minuti la Fiorentina si porta in vantaggio; su corner, Quinn svetta in mezzo a due marcatrici e di testa batte Ciccioli. Al 51′ arriva il raddoppio della Viola; Monnecchi che serve Baldi sulla corsa: col destro non sbaglia. La riapre dopo un minuto il San Marino con la zampata vincente dentro l’area di Brambilla. Al 54′ le Titane vanno ad un passo dal pareggio; Venturini di testa sovrasta tutte e la manda sopra la traversa di pochissimo. Occasione per la Fiorentina; Sabatino viene pescata in area con un lancio in verticale e sola davanti al portiere le calcia addosso.

Al 62′ altro contropiede della Fiorentina, Monnecchi serve Baldi centralmente: tiro e grande parata di Ciccioli con le gambe. Primo cambio nel San Marino: esce Corazzi, entra Millie Chandarana. Al 74′ Muya penetra sulla sinistra e scarica per Baldini nei pressi dell’area piccola, brava Zanoli a contrastare il tiro. Doppio cambio nella Fiorentina: fuori ThøgersenVigilucci, dentro Janelle Cordia e Cláudia Neto. Dopo qualche minuto doppio cambio Fiorentina: escono Zanoli e Monnecchi, entrano Danila ZazzeraMartina Piemonte. Il San Marino si fa avanti alla ricerca dei due gol che lo porterebbero in vantaggio. Due sostituzioni nel San Marino: fuori De Sanctis e Kunisawa, dentro Maria Musolino e Melissa Nozzi. Dopo cinque minuti arriva il triplice fischio.

La Fiorentina vince per 2-1 non senza soffrire. Il primo tempo scivola via senza occasioni concrete, con la Fiorentina a comandare il gioco e il San Marino a difendere con ordine. Nella ripresa succede tutto tra il 49′ e il 52′: le viola passano in vantaggio con un incornata di Quinn, poi raddoppiano dopo due minuti in contropiede con Baldi. Il San Marino reagisce immediatamente e la riapre dopo pochi secondi con una zampata in area di Brambilla. Le padrone di casa cercano di spingere alla ricerca del pareggio e hanno un paio di chance, subendone altrettante in contropiede.

Il San Marino retrocede in Serie B. La classifica dice: Bari 3, San Marino 12, Napoli 14. La Fiorentina chiude al quarto posto, sorpassando la Roma all’ultimo soffio, fermata sul 2-2 proprio dal Napoli.

 

Formazioni:

SAN MARINO ACADEMY: Ciccioli, De Sanctis, Baldini, Menin (C), Rigaglia, Brambilla, Venturini, Muya, Corazzi, Kunisawa, Barbieri. A disposizione: Salvi, Montalti, Bozzi, Vecchione, Musolino, Costantini, Bonora, Chandarana, Cecchini. All.Alain Conte

ACF FIORENTINA: Ohrstrom (C), Quinn, Tortelli, Zanoli (81′ Zazzera), Thogersen (75′ Cordia), Breitner, Middag (45′ Adami), Vigilucci, Baldi, Sabatino, Monnecchi (82′ Piemonte). A disposizione: Arnth, Neto, Forcinella, Clelland, Schroffenegger. All.Antonio Cincotta

Marcatrici:

48′ Quinn, 51′ Baldi, 52′ Brambilla

Ammonizioni:

30′ Monnecchi, 43′ Kunisawa

Ti potrebbe piacere anche
Lina Hurtig
Lina Hurtig: una maxi-offerta dall’Inghilterra
Dalila Ippólito
Dalila Ippólito saluta il Pomigliano
Duljan è una nuova giocatrice della Juventus
Anastasia Ferrara
Anastasia Ferrara rinnova con la Roma

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: