Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La Fiorentina batte il Pomigliano sotto il diluvio

La Fiorentina batte il Pomigliano sotto il diluvio

La Fiorentina vince la sfida contro il Pomigliano mai domo, sotto la pioggia incessante, grazie alla doppietta di Sabatino e alla rete di Lundin. Le campane cercano di riaprire la partita con il goal della centrocampista lituana Liucija Vaitukaitytė

Fiorentina-Pomigliano è la prima sfida assoluta in Serie A per entrambe le squadre. La Fiorentina è alla ricerca di punti importanti per rilanciarsi in classifica mentre Pomigliano, squadra neopromossa e rivelazione del campionato, cerca punti importanti per la salvezza.

PRIMO TEMPO

La partita si fa vivace, a partire dai primi minuti, con una conclusione di Valery Vigilucci da fuori area, respinta in angolo dal portiere ospite Sara Cetinja. Al 12′, c’è una bella verticalizzazione di Cláudia Neto per Vigilucci che si trova davanti a Cetinja, ma la conclusione. Dopo due minuti, c’è un corner calciato dalla centrocampista portoghese della Fiorentina per la testa di Karin Lundin che termina fuori dallo specchio della porta.

Al 20′, Federica Cafferata commette fallo su Giuseppina Moraca e riceve un cartellino giallo da parte dell’arbitro.  Dopo due minuti dall’ammonizione, c’è un calcio di punizione da 35 metri per il Pomigliano, ci prova Marija Banusic con una potente conclusione e Katja Schroffenegger è brava a non farsi sorprendere e deviare la conclusione in angolo. Al 29′, Banusic scambia con Moraca, cerca la rete da fuori area, ma finisce fuori. Nel giro di pochi secondi, la Viola risponde con un’azione di Margherita Monnecchi che crossa al centro per Lundin, la quale riesce ad anticipare Danielle Cox, ma non trova lo specchio della porta campana.

Al 38′, Daniela Sabatino fa la sponda per Michela Catena che calcia un destro in controbalzo e Cetinja compie un miracolo, salvando il risultato per la propria squadra. A due minuti dal fischio della fine del primo tempo, Cetinja non controlla bene il retropassaggio, Sabatino pressa, Catena cerca di andare sul pallone ma viene atterrata da Aivi Luik e l’arbitro fischia il rigore. Sabatino si incarica della battuta e spiazza Cetinja. Nel giro di pochi secondi, la Fiorentina raddoppia con Monnecchi che recupera palla e corre in velocità sulla fascia, serve Lundin al centro che la mette dentro. La partita finisce con un cartellino giallo, infilato a Giulia Ferrandi.

SECONDO TEMPO

Il secondo tempo inizia con la Fiorentina in attacco con Cafferata che avanza sulla destra, crossa verso l’area, Sabatino non ci arriva mentre Catena riesce ad impattare, ma il portiere del Pomigliano nega la gioia della rete. Al 51′, la compagine campana cerca di riportarsi in partita con una bella giocata di Moraca per Ferrandi che cerca la magia di tacco, ma la palla termina alta sopra la traversa. Dopo dieci minuti, c’è un calcio di punizione per la compagine campana. Banusic crossa per Liucija Vaitukaitytė che cerca di metterla dentro, ma Schroffenegger para senza alcun problema. Al 65′, il Pomigliano si procura un calcio di punizione da circa 25 metri, battuto da Banusic e il portiere di casa respinge la conclusione.

Banusic è una spina nel fianco della Fiorentina. Al 68′, supera Francesca Vitale, calcia in tiro ma l’estremo difensore della Viola para la conclusione. Nel miglior momento del Pomigliano, la squadra di casa realizza la rete del 3 a 0 con la doppietta di Sabatino. L’azione parte da Vigilucci sulla sinistra, crossa al centro, Cox spazza di testa, ma il pallone arriva ai piedi dell’attaccante e non deve far altro che segnare. Al 74′, la formazione campana, che indossa la divisa da trasferta, cerca la rete della bandiera, con un cross dalla sinistra dell’ex Martina Fusini per la testa dell’altra ex dell’incontro, Deborah Salvatori Rinaldi che non inquadra la porta. Nel giro di pochi secondi, Cafferata trattiene la maglia di Zhanna Ferrario e viene espulsa dall’arbitro, per doppio giallo.

Al 79′, Salvatori Rinaldi serve Moraca, la quale decide di calciare di destro, ma Schroffenegger chiude lo specchio della porta e mantiene il clean sheet, come dicono gli inglesi. A tre minuti dalla fine del primo tempo, c’è un calcio di punizione per le campane. Moraca fa una finta, serve Vaitukaitytė che difende bene il pallone e realizza il goal della bandiera. Nei minuti di recupero, il Pomigliano si rende pericoloso su un calcio di punizione, calciato da Moraca per il colpo di testa di Salvatori Rinaldi che non è preciso.

FINE PARTITA

La partita si conclude con la vittoria della Fiorentina contro un Pomigliano mai domo. Il primo tempo, la Fiorentina ha approfittato degli errori della compagina campana, negli ultimi minuti di gioco. Il secondo tempo è stato di marca Pomigliano, con Banusic che ha creato scompiglio nella difesa locale. La prossima giornata sarà considerata come quella dei derby per entrambe le squadre con la Fiorentina che giocherà il derby dell’Arno, in trasferta contro l’Empoli mentre il Pomigliano affronterà il derby campano contro il Napoli, tra le mura amiche.

TABELLINO

Fiorentina (4-3-3): Schroffenegger; Vigilucci Tortelli, Vitale, Cafferata; Huchet (76′ Breitner), Catena, Neto (81′ Kravets); Monnecchi (64′ Baldi), Lundin, Sabatino (82′ Piemonte). A disposizione: Forcinella, Tasselli, Martinovic, Ceci, Zazzera. Coach: Patrizia Panico.

Pomigliano (4-3-3): Cetinja; Tudisco, Luik, Cox, Fusini; Capparelli (45′ Ippólito), Ferrario (86′ Apicella), Ferrandi (57′ Salvatori Rinaldi); Vaitukaitytė, Banusic (73′ Puglisi), Moraca. A disposizione: Russo, Massa, Lombardi, Ejangue, Buhigas. Coach: Domenico Panico.

Reti: 43′ su rigore, 70′ Sabatino (F), 44′ Lundin (F), 87′ Vaitukaitytė (P).

Ammonita: Ferrandi (P).

Espulsa: Cafferata (F).

Ti potrebbe piacere anche
Fiorentina Milan
Il Milan cala la goleada contro la Fiorentina
Roma-Pomigliano, le Giallorosse soffrono ma trovano i tre punti
Sarah Huchet annuncia il termine della sua stagione
Emanuela Schioppo lascia il Pomigliano

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: