Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La Juventus travolge la Florentia e ora è a un solo punto dallo scudetto

La Juventus travolge la Florentia e ora è a un solo punto dallo scudetto

Juventus-Florentia

A Vinovo (TO) la Juventus, piena di voglia di riscatto dalla partita di Coppa Italia persa contro la Roma, accoglie in casa la Florentia reduce da un filotto negativo di quattro sconfitte consecutive. Le bianconere si aggiudicano il match superando le avversarie per 6-1.

Dopo sei minuti dal fischio d’inizio, le padrone di casa sono già in vantaggio: un tiro cross di Lundorf Skovsen supera Tampieri e si infila nell’angolino basso della rete. 1-0.

Poco più tardi una punizione dai trenta metri di Cernoia mette a dura prova i riflessi di Tampieri, che si supera e riesce a respingere. La Florentia cerca di reagire e sul quarto d’ora un tacco di Martinovic innesca Cantore, che però non calibra bene il tiro e la conclusione si spegne alta di molto.

Alla mezz’ora arriva il raddoppio della Juventus: Tampieri respinge un tiro di Stašková sui piedi di Junge Pedersen, che deve solo appoggiare in rete. 2-0. Tre minuti più tardi è super il portiere della Florentia nell’alzare sopra la traversa un colpo di testa della stessa Stašková. La reazione della squadra neroverde è nell’aria e a circa dieci minuti dalla fine del primo tempo un cross di Re trova alla perfezione Martinovic, che di pallonetto supera Giuliani, ma la sfera termina fuori alla destra del palo.

Prima del fischio finale, c’è ancora il tempo per il terzo gol della Juventus: dopo una mischia in area nero verde, il pallone finisce sui piedi di Cernoia, che di sinistro fulmina Tampieri.

Si conclude così il primo tempo, su risultato di 3-0 per le bianconere.

Il secondo tempo si apre con la Florentia che accorcia le distanze: un cross di Cantore trova Martinovic, che si riscatta e questa volta riesce a centrare la porta. 3-1. Alcuni minuti più tardi, una gran parata di Giuliani nega la gioia del gol a Cantore. Due minuti più tardi, la Juventus si porta nuovamente sul triplo vantaggio: un cross di Cernoia trova Stašková che deve solo appoggiare in rete. 4-1.

Subito dopo entra Bonansea al posto di Rosucci e si rende subito protagonista, servendo l’assist a Stašková per la doppietta personale e per il 5-1 bianconero. Neanche cinque minuti dopo è la stessa Bonansea a rientrare nel tabellino delle marcatrici: con una conclusione precisa e potente supera Tampieri e porta la sua squadra sul 6-1.

A dieci minuti dalla fine, una conclusione di Zamanian viene murata da Dongus.

Dopo tre minuti di recupero termina così la partita: la Juventus si trova ora a un solo punto dallo scudetto, mentre la Florentia continua il suo momento estremamente negativo.

 

 

Formazioni:

Juventus (4-3-3): Giuliani; Boattin (26 st. Giordano), Salvai ©, Sembrant, Lundorf Skovsen; Cernoia, Junge Pedersen (1 st. Zamanian), Rosucci (17 st. Bonansea); Hurtig (35 pt. Maria Alves), Girelli, Stašková. All. Rita Guarino

A disposizione: Bačić, Hyyrynen, Caruso, Giordano, Maria Alves, Zamanian, Bonansea. 

Florentia San Gimignano (5-3-2): Tampieri; Bursi, Dongus ©, Pisani, Ceci (11 st. Imprezzabile), Boglioni; Dahlberg (27 st. Anghileri), Re (32 st. Kuenrath), Bardin (1 st. Wagner); Cantore, Martinovic. All. Stefano Carobbi

A disposizione: Lonni, Rodella, Kuenrath, Wagner, Imprezzabile, Bolognini, Diversi, Anghileri.

 

Reti: 6 pt. Lundorf Skovsen (J), 30 pt. Pedersen (J), 42 pt. Cernoia (J), 3 st. Martinovic (FSG), 16 st. Stašková (J), 23 st. Stašková (J), 26 st. Bonansea (J)

Ammonizioni: 36 pt. Girelli (J), 2 st. Lundorf Skovsen (J), 10 st. Cernoia (J), 48 st. Kuenrath (FSG).

Ti potrebbe piacere anche
Inter Juventus
La Juventus ne fa due e batte l’Inter
Il Como strappa un pareggio d’oro a Torino
Juventus Arsenal
Champions League: pari tra Juventus ed Arsenal
Parma-Juventus
La Juventus la ribalta all’ultimo a Parma

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: