Italian English French Spanish 
Home > Campionati > Inter, ecco i primi tre punti dell’anno

Inter, ecco i primi tre punti dell’anno

Inter

L’Inter conquista i suoi primi tre punti del 2022, battendo in trasferta e in rimonta una più che convincete Lazio.

Le neroazzurre hanno bisogno di punti per acchiappare il secondo posto e decidono di partire molto forte. Neanche dopo 1′, esattamente 38”, Gloria Marinelli si mette in proprio, galoppando per tutta la fascia sinistra, dribblando pure Stephanie Ohrstrom, ma non trova lo specchio della porta.

A differenza delle aspettative, le aquile, non si fanno a schiacciare, cercando di giocare palla a terra e provare a mettere in difficoltà le milanesi.

Seppur la squadra allenata da Rita Guarino crea molto di più, in particolare con gli strappi di Tatiana Bonetti e sempre Marinelli, che si fa parare il tiro da Ohrstrom a due passi, riesce ad andare in svantaggio.

Al 13′, Noemi Visintin riceve quasi sulla linea del fallo laterale, per poi partire in velocità e affrontare faccia a faccia Kathellen, con la brasiliana che atterra la giocatrice della Lazio in area. Della battuta s’incarica la new entry Giulia Ferrandi, segnando il suo primo gol in biancoazzurro.

Sulle ali dell’entusiasmo le padrone di casa, al 15′ sfiorano il doppio vantaggio, sempre con Ferrandi dalla distanza, dopo un’altra azione personale di Visintin, sempre ai danni della “povera” Kathellen.

La numero 99 della Lazio risulta essere, soprattutto nella prima parta, una delle migliore delle sue, grazie ai dribbling e strappi in velocità. Una vera spina nel fianco!

L’Inter, però, non ci sta, provando a sfruttare le transizioni per vie centrali di Flaminia Simonetti, la rapidità di Njoya Ajara sull’esterno e la classe di Bonetti. Proprio quest’ultima al 25‘ riporta il tabellino in parità spiazzando Ohrstrom dagli undici metri. Il calcio di rigore nasce da un abbattimento di Beatrix Foerdos ai danni di Elisa Polli.

Negli ultimi minuti del primo tempo, 42‘, la Lazio sfiora il vantaggio, con un colpo di testa leggermente alto di Camilla Labate. dopo una battuta sprint di Foerdos. Al 44′ sempre le laziali hanno reclamato un fallo di Anna Bjork  Kristjánsdóttir ai danni di Labate, involata a rete.

Il secondo tempo continua sulla stessa linea della prima metà: ritmi alti, continui cambi di fronte, occasioni da una parte e dall’altra, ma anche tanti tanti errori di entrambe le squadre.

Riparte alla grande la Lazio, ancora con Visentin, che tenta di sfondare la linea difensiva neroazzurra, ma perde il pallone. Ad approfittarne è Bonetti, che si reversa in contropiede con l’aiuto di Njoya Ajara, ma le neroazzurre non riescono a sfruttare la superiorità numerica.

La numero 10 interista si carica la sua squadre sulle spalle e prova a cercare il vantaggio lei da sola. Al 61′ Marinelli mette in mezzo la sfera, Bonetti taglia tra le centrali avversarie, a tu per tu con Ohrstrom, che compie un miracolo con il piede.

Al 64′, ancora Bonetti sfiora la rete, la conclusione termina leggermente alta, dopo un’ottima azione personale.

La squadra di casa prova ad uscire dalle grinfie neroazzure, dopo alcuni minuti di solo Inter, affidandosi alla velocità di Visentin, sfruttando soprattutto i contropiedi, poichè le ragazze di Guarino sono quasi tutte oltre alla linea della palla.

Proprio in un contropiede, all’86′ proprio Visentin ha sui piede la palla della vittoria. La numero 99 vola verso la porta avversaria, ritarda leggermente la conclusione, con  Kristjánsdóttir che recupera, mette il piedone e sventa il pericolo.

La Lazio si divora la rete, ma l’Inter no. Esattamente un minuti dopo, 87′, Henrietta Csiszàr riceve sulla linea del fallo laterale, dribbla la sua diretta avversaria e conclude a rete con perfetto diagonale. Rimonta completata!

Ma non è finita qua. Nell’ultimo minuti di recupero, 93′, le neroazzurre chiudono definitivamente la pratica con MVP del match, Bonetti. La numero 10 spacca si ritrova sui piedi la sfera, dopo l’azione personale di Macarena Portales.

Escludendo la sconfitta, la Lazio ha giocato una più che degna partita, mettendo in campo un’idea di gioco ed eseguendola alla perfezione.

Lazio – Inter 1-3

Marcatrici: Ferrandi (L) rig. 13′, Bonetti (I) rig. 25′ – 93′, Csiszàr (I) 87′.

Lazio: Ohrstrom, Foerdos, Heroum, Castiello, Vigliucci, Falloni, Di Giammarino, Fridlund, Ferrandi (Cuscheri 61′), Labate (Pezzotti 78′), Visentin. All. Calabria.

Inter: Durante; Sønstevold, Kathellen (Brustia 92′), Kristjánsdóttir, Merlo; Bonetti, Simonetti, Csiszàr, Marinelli (Pandini 65′); Polli (Portales 65′), Njoya Ajara (Regazzoli 93′). All. Guarino.

Ammonizioni: Simonetti (I) 13′, Visentin (L) 63′.

Ti potrebbe piacere anche
Kathellen: dall’Inter al Real Madrid
l’Inter Women conferma Martina Brustia
Esclusiva CFITA: Savini riconfermata alla Lazio
Juventus ai quarti di CHampions
Svelato il calendario della prossima Serie A

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: