Italian English French Spanish 
Home > Nazionale > Pokerissimo azzurro alla Lituania

Pokerissimo azzurro alla Lituania

Le ragazze della C.T. Milena Bertolini vincono 5 a 0 in Lituania e mantiengono la testa del girone G, grazie alle reti di Cernoia, Pirone, Giacinti, Gama e Caruso

Al LFF Stadium di Vilnius, si gioca la quarta giornata del girone G, valevole per la qualificazione ai prossimi mondiali di calcio, che si svolgeranno in Australia e in Nuova Zelanda nel 2023, tra l’Italia, alla ricerca dei tre punti, importanti per mantenere la testa della classifica e la Lituania, vogliosa di far bene contro una squadra del calibro delle azzurre.

Al 2′, le padrone di casa conquistano un calcio d’angolo. Il pallone arriva a Rimantė Jonušaitė che colpisce di testa e la conclusione finisce fuori dallo specchio della porta. L’Italia preme sull’acceleratore, con l’intento di cercare la rete del vantaggio. Al 13′, c’è un calcio di punizione, in favore delle azzurre. Valentina Cernoia si presenta alla battuta e calcia una bella punizione che porta in vantaggio l’Italia. Dopo dieci minuti, Cernoia si incarica della punizione, a destra. Calcia verso l’area di rigore dove c’è Valeria Pirone che, a pochi passi, segna la rete del raddoppio.

Le azzurre prendono il totale controllo della partita. Al 32′, Cernoia pesca, in area di rigore, Arianna Caruso che colpisce di testa ma Greta Lukjančukė para la conclusuione. Dopo tre minuti, Martina Lenzini mette una bella palla in area di rigore per Valentina Giacinti che controlla bene il pallone e realizza la terza rete azzurra.

Nel giro di pochi secondi, le padrone di casa hanno una grande occasione da rete con Jonušaitė servita in profondità, si libera della diretta avversaria e calcia verso la porta di Laura Giuliani, ma il tiro finisce di poco a lato. Al 38′, Sara Gama prova una conclusione da fuori area, ma la conclusione non inquadra lo specchio della porta. Finisce così, con l’Italia che ha preso il totale controllo della partita, mentre la Lituania cerca, con la sua difesa a cinque e un centrocampo a quattro, di essere compatta in difesa e sfruttare le occasioni, in contropiede, come l’occasione di Jonušaitė.

Il secondo tempo inizia con una Lituania che cerca di farsi vedere nell’area di rigore italiana, ma non riescono a concretizzare il passaggio decisivo. Al 50′, Giacinti, a pochi passi dal portiere, cerca un pallonetto che termina sopra la traversa. Dopo tre minuti, Gama si inserisce in piena area lituana e calcia un tiro preciso, segnando la quarta rete dell’Italia, battendo l’incolpevole Lukjančukė. Al 58′, l’Italia conquista un calcio d’angolo. Si presenta Cernoia che calcia per Caruso che colpisce di testa, ma la conclusione è debole ed esce fuori. Al 61′, Giacinti ha l’occasione di segnare la quinta rete della partita, ma non impatta bene il pallone.

Verso la conclusione, la partita è diventata molto fallosa, con interventi piuttosto duri, tant’è che al 75′, Gama è costretta a uscire, per precauzione, visto che ha ricevuto un colpo alla caviglia, al posto di Cecilia Salvai. All’ 82, l’Italia imposta una bella azione di gioco, con il pallone che arriva ad Alia Guagni, la quale crossa in area per Caruso che, di testa, segna la rete del 5 a 0. Dopo quattro minuti, Benedetta Glionna, in una posizione defilata, calcia verso il palo più lontano, ma la conclusione esce ampiamente fuori dallo specchio della porta.

L’arbitro concede cinque minuti di recupero, complice i cambi, avvenuti in questa seconda frazione di gioco. Non ci sono occasioni da rete e la partita finisce con una vittoria per 5 a 0 sulla Lituania. Questa è una vittoria importante per le azzurre perché mantengono la testa del girone G e soprattutto porta fiducia ed entusiasmo, in vista della partita decisiva di Palermo contro la Svizzera del 26 novembre.

TABELLINO

Lituania (5-4-1): Lukjančukė; Neverdauskaitė, Piesliakaitė, Liužinaitė, Ruzgutė (86′ Rogačiova), Mikutaitė; Gailevičiūtė (89′ Kyžaitė), Vaitukaitytė, Lazdauskaitė (83′ Grikšaitė), Petravičienė; Jonušaitė. A disposizione: Savickaitė, Toropovaitė, Guižauskaitė, Čiapaitė, Žatkina, Zegleviciute, Narbutaitė, Liužinaitė, Jurgaitytė. C.T.: Rimantas Viktoravicius.

Italia (4-4-2): Giuliani; Bergamaschi (54′ Guagni), Gama (75′ Salvai), Linari, Lenzini; Bonansea (66′ Soffia); Caruso, Galli, Cernoia; Pirone (54′ Girelli), Giacinti (66′ Glionna). A disposizione: Schroffenegger, Durante, Di Guglielmo, Boattin, Greggi, Serturini, Cantore C.T.: Milena Bertolini.

Reti: 13′ Cernoia, 23′ Pirone, 35′ Giacini, 53′ Gama, 83′ Caruso.

Ammonite: Gailevičiūtė, Jonušaitė (L); Caruso (I).

Ti potrebbe piacere anche
Roma-Wolfsburg 1-1
Pareggio europeo tra Roma e Wolfsburg
Under 16 femminile: le convocate di Schiavi
Sconfitta deludente per le Azzurre in casa dell’Irlanda del Nord
Cecilia Salvai
Salvai lascia il raduno azzurro

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: