Italian English French Spanish 
Home > Campionati > Aguirre nega la prima vittoria stagionale all’Hellas Verona

Aguirre nega la prima vittoria stagionale all’Hellas Verona

Pareggio a reti inviolate nello scontro salvezza tra l’Hellas Verona e il Napoli, merito di una grande prestazione del portiere spagnolo ospite, Yolanda Aguirre

Allo stadio comunale di Vigasio, si gioca la partita tra l’Hellas Verona, alla ricerca della prima vittoria stagionale e della prima rete e il Napoli, reduce dalla vittoria casalinga contro la Fiorentina. Questa sfida è importante per entrambe le squadre perché si contendono punti importanti per raggiungere la tranquilla salvezza in Serie A.

L’arbitro fischia l’inizio del match. I primi minuti di gioco, sono di grande aggressività, visto l’importanza della partita, tant’è che Kaja Eržen viene ammonita, all’ottavo minuto. Al 20′, Federica Anghileri prova una conclusione da fuori area, ma il tiro esce fuori dallo specchio della porta napoletano. Al 27′, Paola Di Marino segna una bella rete da fuori area, ma l’arbitro annulla la rete per un fallo di Martina Toniolo. Dopo dieci minuti dalla rete annullata, l’arbitro mostra il cartellino giallo a Sejde Abrahamsson. A quattro minuti dalla fine del primo tempo, l’Hellas Verona è stata vicina alla prima rete con Veronica Pasini che riceve palla, controlla, calcia in porta, ma Yolanda Aguirre compie una bella parata. La prima frazione di gioco si conclude con due ammonizioni, nei confronti delle scaligere, infilati a Emma Errico e Aurora De Sanctis. Partita molto equilibrata, visto la posta in palio, con la formazione di casa che ha avuto una grande occasione per passare in vantaggio.

Nessun cambio dal rientro in campo per le due squadre e inizia il secondo tempo. Dopo tre minuti, Pasini cerca una conclusione da venticinque metri, ma il pallone sorvola alto sopra la traversa. Il copione è lo stesso del primo tempo, con entrambe le squadre che cercano di affondare il colpo, ma sbagliano il passaggio decisivo. Nel giro di pochi secondi, l’arbitro estrae un cartellino giallo a Sara Tui al 65′, il terzo tra le file del Napoli. Successivamente, Pasini controlla bene in area di rigore, calcia il tiro che viene respinto da Aguirre. Al 66′, arriva la prima ammonizione nella formazione gialloblu, mostrato a Irene Lotti. Al 71′, Anna Catelli serve in mezzo Alessia Rognoni, calcia di destro in porta, ma Aguirre compie un miracolo, mantenendo la porta partenopea inviolata. Dopo sette minuti, il Napoli crea la prima occasione del secondo tempo, con Eržen che calcia di destro, ma il tiro esce fuori dallo specchio di porta di Fanny Keizer. Al minuto successivo, Pasini riceve un giallo, per eccesso di foga. A cinque minuti dalla fine della partita, Eleonora Goldoni colpisce di testa, ma non inquadra lo specchio della porta. All’88’, c’è una mischia all’interno dell’area di rigore gialloblu, Goldoni calcia verso la rete, ma Keizer respinge la conclusione in angolo. Dopo due minuti, l’Hellas Verona è vicino alla rete del vantaggio, con il sinistro di Pasini che esce di poco fuori.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Nel secondo minuto di recupero, c’è un calcio di punizione per la padrone di casa, il pallone arriva ai piedi di Ana Jelenčić che calcia da dentro l’area, ma il tiro termina alto sopra la traversa. Finisce così, con un punteggio a reti inviolate. Le gialloblu di Matteo Pachera hanno avuto le migliori occasioni da rete, soprattutto con Pasini, ma Aguirre ha negato diverse volte la gioia. Un punto importante per entrambe le squadre perché le scaligere iniziano a scalare la classifica, anche se deve trovare la via del gol, mentre le partenopee salgono a quota quattro punti. La prossima giornata, l’Hellas Verona avrà la seconda partita casalinga contro l’Empoli mentre il Napoli giocherà in trasferta contro la Juventus.

TABELLINO

Hellas Verona (4-3-3):  Keizer; Ledri, Ambrosi, De Sanctis, Jelenčić; Catelli, Errico, Lotti (81′ Dahlberg); Pasini, Anghileri (64′ Rognoni), Cedeño (63′ Nilsson). A disposizione: Gritti, Meneghini, Marchiori, Oliva, Mancuso, Quazzico. Allenatore: Matteo Pachera.

Napoli (3-4-1-2): Aguirre, Garnier, Di Marino, Abrahamsson; Imprezzabile, Toniolo (58′ Porcarelli), Colombo, Goldoni; Tui; Acuti (73′ Kuenrath), Eržen (86′ Penna). A disposizione: Chiavaro, Chatzinikolaou, Popadinova, Corrado, Severini, Capitanelli. Allenatore: Alessandro Pistolesi.

Ammonita: Lotti, Pasini (H); Eržen, Abrahamsson, Tui (N)

Ti potrebbe piacere anche
Chiara Manca
Chiara Manca arriva al Pomigliano
Sena Das Neves Tatiely Cristina
Nuovo colpo in attacco per il Pomigliano
Lina Hurtig
Lina Hurtig: una maxi-offerta dall’Inghilterra
Dalila Ippólito
Dalila Ippólito saluta il Pomigliano

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: