Italian English French Spanish 
Home > Estero > Jodie Brett lascia il calcio: le sue parole

Jodie Brett lascia il calcio: le sue parole

Jodie Brett lascia il calcio. La calciatrice inglese, all’età di soli venticinque anni ha deciso di abbandonare per sempre il calcio giocato. La comunicazione della centrocampista del Brighton e della nazionale Under 23 è avvenuta attraverso i suoi account social.

“Con profondo dolore e il cuore pesante annuncio il mio ritiro dal calcio. Mi rattrista scrivere questa dichiarazione, ma credo sia il momento di fare luce sul mio infortunio e successivamente ritirarmi dal calcio giocato. E’ stato un piacere e un privilegio avere una carriera nel calcio femminile. Ci sono stati momenti incredibilmente alti, inclusa la vittoria dell’ FA Cup e della lega con il Chelsea; conquistare la promozione con il Bristol City; capitanare la nazionale inglese U-19 agli Europei e molto altro. Vorrei ringraziare tutti i Club che mi hanno cresciuto, gli allenatori, le compagne e i tifosi che mi hanno supportato durante questo cammino. Ho incontrato persone stupende verso le quali sarò sempre grata dell’impatto che hanno avuto sulla mia vita. Verso la fine del 2018 ho sentito che il mio piede sinistro soffriva parecchio dolore. Nell’aprile del 2019 ho subito un’operazione per curare una frattura di nove millimetri all’osso navicolare e un legamento rotto. Una settimana dopo l’operazione ho notato diversi sintomi preoccupanti come cambiamento di colore, rigonfiamento, dolore straziante e formicolii. La reazione del mio corpo ha sconcertato medici professionisti, ma alla fine mi è stata diagnosticata una CRPS (sindrome dolorosa regionale complessa). E’ una patologia molto rara e complicata, per la quale non esiste una cura. Per due anni ho fatto continui test e diversi tipi di trattamenti. La lista di farmaci era senza fine. Ma inizialmente nulla sembrava aiutarmi. Nel momento peggiore ho combattuto per scendere dal letto e non ero neppure in grado di muovermi indipendentemente. L’unica cosa che volevo era tornare di nuovo su un campo di calcio. Nel marzo del 2020 sono andata da un neurologo, che mi ha mandato a fare un ennesimo test. I risultati hanno dimostrato che soffrivo di un grave danno nervoso con poca reazione nervosa del piede. Questo ha finalmente spiegato la difficoltà nei movimenti, nella mobilità e l’estremo dolore che stavo provando. Ho dovuto riallenare il mio piede a camminare di nuovo. Questi risultati, per quanto dolorosi da ascoltare, mi hanno dato nuova speranza per poter ritornare a giocare dopo il mio infortunio. Mi sono sottoposta ad una operazione nervosa nel giugno del 2020 e a un intervento per cercare di riparare il danno. Sapevo che quella era la mia ultima speranza per poter tornare a giocare lo sport che amo così tanto. Comunque, era passato troppo tempo dal danno iniziale, e non c’era molto che l’operazione potesse fare…”

Parole drammatiche e commoventi quelle della stella di Portsmouth. Il Calcio da molto alle persone, in diversi paesi del Mondo rappresenta l’unica speranza per sopravvivere a realtà tremende e impensabili. Molti di noi non riescono neppure a comprendere la forza che possa avere questo sport, il ruolo che gioca nella vita di molti. Quando ti viene sottratto però senti la tua vita scivolare fra le tue mani. Quando il fato si mette tra te e il Fùtbol non si può fare nulla. Si può solo continuare a combattere con la forza che ti resta, quando ci si rende conto di non poter più fare nulla però è giusto posare le armi a terra e ringraziare lo sport che ti ha dato la vita, quello che ha mosso i momenti migliori che potrai mai ricordare. Il Calcio da’, il Calcio toglie. Tutta la nostra redazione si stringe al dolore, più mentale che fisico immagino, di Jodie Brett.

Ti potrebbe piacere anche
Cecilia Salvai
Salvai lascia il raduno azzurro
Michela Catena
Le condizioni mediche di Michela Catena
Lucia Di Guglielmo
Lucia Di Guglielmo ferma ai box
Le condizioni fisiche di Laura Agard

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: