Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La Juve vince il derby d’Italia contro una bella Inter

La Juve vince il derby d’Italia contro una bella Inter

La Juventus vince il derby grazie alle reti di Bonansea e di Stašková, dopo la rete del pareggio dell’attaccante ex Atletico Madrid, Nchout

Allo stadio “Ernesto Breda” di Sesto San Giovanni si disputa il derby d’Italia, tra l’Inter e la Juventus. È una sfida affascinante, in panchina, tra il passato della Juventus, ossia Rita Guarino, vincitrice di quattro scudetti consecutivi, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana e il presente, cioè Joe Montemurro, chiamato per cercare di crescere la squadra, in campo internazionale.

L’arbitro fischia l’inizio del derby d’Italia. Al 12′, Sofie Junge Pedersen compie un retropassaggio impreciso verso Pauline Peyraud-Magnin, che scivola ma il pallone esce fuori di poco. Dopo dieci minuti, Anja Sønstevold, sulla fascia destra, crossa per Henrietta Csiszàr che colpisce il pallone di testa, ma non centra lo specchio della porta. Al 28′, c’è un calcio di punizione per la Juventus, per la testa di Cristiana Girelli e Francesca Durante para con facilità. A cinque minuti dalla fine del primo tempo, Lina Hurtig di testa, serve Girelli, la quale calcia di destro e finisce fuori. Il primo tempo finisce con un pareggio a reti inviolate. L’Inter ha giocato una partita aggressiva, riuscendo a mettere in difficoltà le bianconere, creando occasioni da goal e limitando le manovre offensive.

Il secondo tempo inizia con Ghoutia Karchouni che calcia dal limite dell’area e colpisce la traversa. Al 49′, Sønstevold, dalla fascia destra, serve al centro Csiszàr che controlla il pallone e calcia verso la porta, ma la conclusione è centrale e di facile parata per Peyraud-Magnin. La prima risposta bianconera, in questa frazione di gioco, giunge al 52′ con Hurtig che calcia di collo destro ed esce di poco fuori a lato, della porta di Durante.  Al 64′, Barbara Bonansea crossa dalla fascia per la testa di Girelli, ma Durante para in presa sicura.

Al 70′, Girelli crossa dalla sinistra per Bonansea che colpisce di testa e realizza la rete del vantaggio bianconero. Dopo cinque minuti dalla, Marta Pandini serve Njoya Ajara Nchout che controlla bene il pallone, si libera dalla marcatura di Cecilia Salvai e calcia un tiro preciso che si insacca in rete. L’Inter pareggia i conti. A dieci minuti dalla fine dell’incontro, Lisa Boattin lancia in profondità un pallone per la subentrata Andrea Stašková, la quale approfitta di una distrazione difensiva nerazzurra e con un tocco sotto, realizza il raddoppio della Juventus.

All’ 82′, c’è un cross dalla sinistra per la testa di Tatiana Bonetti che non centra lo specchio della porta bianconero. Dopo cinque minuti, le bianconere conquistano un calcio di punizione. Si incarica Arianna Caruso e la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Nei minuti di recupero, c’è un calcio di punizione, in una posizione quasi centrale, per l’Inter. Karchouni calcia verso la porta, c’è una deviazione della barriera ma Peyraud-Magnin para la conclusione.

Finisce così, con la vittoria della Juventus per 2 a 1. L’Inter ha disputato una bella partita, aggressiva e propositiva, riuscendo a mettere in difficoltà la squadra bianconera. La panchina bianconera ha fatto la differenza, con gli ingressi in campo di Cernoia che ha iniziato l’azione della prima rete e di Stašková che ha messo il sigillo del match. Nella formazione di Rita Guarino, Sønstevold ha creato qualche problema sulla fascia destra, con le sue incursioni e con la qualità di Nchout. L’Inter giocherà la prossima partita in casa contro l’Hellas Verona, in casa mentre la Juventus contro la Sampdoria

TABELLINO

Inter (4-4-2): Durante; Sønstevold, Kathellen, Alborghetti, Merlo; Simonetti, Karchouni, Csiszàr (59′ M. Portales), Pandini (85′ Polli); Njoya Ajara, Marinelli (58′ Bonetti). A disposizione: Gilardi, Santi, Regazzoli, Pavan, Passeri, Vergani. Coach: Rita Guarino.

Juventus (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf, Gama, Salvai, Boattin; Rosucci (65′ Cernoia), Pedersen, Zamanian (73′ Caruso); Bonansea (73′ Bonfantini), Girelli (73′ Stašková), Hurtig. A disposizione: Aprile, Hyyrynen, Lenzini, Nilden, Pfattner. Coach: Joe Montemurro.

Reti: 71′ Bonansea (J), 76′ Nchout (I), 80′ Stašková (J)

Ammonita: Simonetti (I)

Ti potrebbe piacere anche
Inter Juventus
La Juventus ne fa due e batte l’Inter
Pomigliano-Como 2-2
Pomigliano – Sampdoria: la risolve Battelani
Rita Guarino
Rita Guarino con l’Inter fino al 2025
Pareggio in rimonta tra Parma ed Inter

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: