Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La Juve chiude la pratica Hellas grazie a Girelli e Cernoia

La Juve chiude la pratica Hellas grazie a Girelli e Cernoia

La Juventus conquista la terza vittoria consecutiva in campionato grazie alla doppietta di testa di Girelli e alla rete di Cernoia

Allo Juventus Training Center di Vinovo (TO) si disputa la terza giornata di campionato di Serie A tra la Juventus, proveniente da due vittorie contro Pomigliano e Fiorentina e l’Hellas Verona, reduce da due sconfitte dolorose contro Sassuolo e Milan.

L’arbitro fischia l’inizio di gioco. Primi minuti di gioco equilibrati, con le scaligere che stanno giocando una partita ordinata. All’11’ di gioco, c’è un’intesa di gioco tra Andrea Stašková e Barbara Bonansea, con quest’ultima che salta il diretto avversario, calcia verso la porta, ma il suo tiro viene respinto. Al 17′, c’è un lancio lungo per Lineth Cedeño, la quale trova davanti a se il portiere bianconero, Roberta Aprile, con il pallone che finisce in corner. Dopo undici minuti dall’ultima azione da rete, ci prova Bonansea con un tiro a giro che termina alto. Al 34′, Valentina Cernoia recupera il pallone, serve Cristiana Girelli che calcia in diagonale e Fanny Keizer devia in angolo, con un grande intervento. Sul conseguente angolo, il pallone arriva a Girelli che calcia centralmente, ma il pallone arriva ai piedi di Amanda Nilden, ma la conclusione finisce fuori di poco. Al 38′, Cedeño cerca un tiro a destro, ma non crea problemi al portiere. Dopo due minuti, c’è un corner per la Juventus, Cernoia calcia per la testa di Girelli, che realizza la rete del vantaggio e la prima rete personale in campionato. Al 42′, Bonansea calcia da fuori area, ma Keizer devia in angolo. Ad un minuto dalla fine del primo tempo, Bonansea dalla destra, crossa per Lina Hurtig, la quale schiaccia di testa, ma il portiere gialloblu spedisce la conclusione in corner. Nei minuti di recupero, Sara Nilsson calcia un tiro-cross verso la porta, ma Aprile devia la conclusione e la difesa spazza. Finisce così la prima frazione di gioco.

L’arbitro fischia la ripresa. Al 48′, c’è un calcio d’angolo per le bianconere, si presenta Cernoia che calcia di sinistro per la testa di Girelli e sigla la rete del doppio vantaggio bianconero. Dopo pochi secondi, Bonansea serve con un filtrante Hurtig, la quale si trova davanti a Keizer, ma l’estremo difensore gialloblu respinge la conclusione in angolo. Si presenta Cernoia che serve Stašková di testa, ma non centra lo specchio della porta. Al 53′, Hurtig supera Michela Ledri, sulla sinistra, serve un pallone al centro, la difesa gialloblu cerca di respingere il pallone, Cernoia è lesta e segna la rete del 3 a 0. Dopo quattro minuti, ci prova Annahita Zamanian con un tiro da fuori area, ma la conclusione termina sopra la traversa. Al 62′, Irene Lotti prova la conclusione da dentro l’area di rigore. Aprile prende il pallone senza alcun problema. Dopo nove minuti di gioco, Zamanian subisce fallo, procurandosi un calcio di punizione. Si incarica della battuta Cernoia che, con il sinistro, serve Sofie Junge Pedersen, appena subentrata a Stašková, la quale colpisce di testa, ma il pallone termina abbondantemente sopra la traversa. Al 75′, ci prova Ana Jelenčić con un tiro-cross, ma Aprile non si fa sorprendere e devia in corner. L’arbitro concede quattro minuti di recupero. In questo frangente di gara Jonna Dahlberg prova una bella conclusione da fuori area che esce di fuori fuori dallo specchio della porta bianconera. Subito dopo, ci prova Emma Errico, da fuori area che esce fuori.

La partita finisce con una secca vittoria per 3 a 0 per la Juventus allenata da Joe Montemurro, contro un Hellas Verona che ha resistito per quaranta minuti, complice la rete di Girelli. La prossima giornata, le scaligere di Matteo Pachera affronteranno il Napoli, davanti al proprio pubblico, sfida importante per la salvezza mentre le bianconere dovranno disputare la sfida al vertice contro il Sassuolo, tra due settimane, visto che ci sarà la sosta per gli impegni della nazionale.

TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Aprile; Hyyrynen, Salvai, Lenzini, Nilden (77′ Boattin); Bonansea (82′ Bonfantini(, Zamanian (82′ Caruso), Cernoia; Hurtig (68′ Rosucci), Stašková (68′ Pedersen), Girelli. A disposizione: Peyraud-Magnin, Soggiu, Gama, Lundorf. All: Joseph Adrian Montemurro.

HELLAS VERONA (4-3-3): Keizer; Ledri, Ambrosi, De Sanctis, Jelenčić; Lotti (70′ Dahlberg), Errico, Catelli (79′ Mancuso); Nilsson (70′ Quazzico), Anghileri (70′ Rognoni), Cedeño (79′ Marchiori). A disposizione: Casarasa, Corsi, Rizzioli, Zoppi. All: Matteo Pachera.

RETI: 40′, 48′ Girelli, 53′ Cernoia

Ti potrebbe piacere anche
Chiara Manca
Chiara Manca arriva al Pomigliano
Hurtig: dopo l’Arsenal si inserisce lo United
Sena Das Neves Tatiely Cristina
Nuovo colpo in attacco per il Pomigliano
Lina Hurtig
Lina Hurtig: una maxi-offerta dall’Inghilterra

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: