Italian English French Spanish 
Home > Campionati > Inter-Empoli: che rimonta delle toscane!

Inter-Empoli: che rimonta delle toscane!

Inter-Empoli

L’Inter si trova ad ospitare un’Empoli fresca di cambio allenatore (con Fabio Ulderici insediatosi sulla panchina delle Azzurre) e determinata a cercare qualche punto utile, almeno in parte, a riscattare una deludente stagione. I motivi per aspettarsi una partita ricca di gol e all’insegna dell’intraprendenza da ambedue le squadre ci sono tutti.

Il primo gol del match tarda ad arrivare, ma le occasioni no. Subito al quarto minuto Gloria Marinelli piazza un sinistro che sfiora il palo di qualche centimetro. Non sarà l’unico brivido per l’Empoli in questi primi dieci minuti però, con Rincon che con un velenoso movimento a rientrare tenta di insaccare la palla sotto al sette, sfiorando ancora di pochi centimetri l’appuntamento con il gol. L’inizio di partita e tutto il primo tempo in generale è giocato egregiamente da un’Inter in gran forma trascinata da un altrettanto spumeggiante Gloria Marinelli, indemoniata sulla fascia destra. Nonostante questo per arrivare alla rete del vantaggio le nerazzurre dovranno approfittare di un grossolano errore in uscita di Capelletti, che mancando l’appuntamento con la sfera lascia Debever libera di insaccare con facilità al minuto ventisettesimo. Per il resto del primo tempo sarà sempre l’asse Rincon (autrice dello pseudo-assist per Debever) – Marinelli a spargere grande apprensione tra la difesa delle ospiti toscane.

Se il secondo tempo finisce con un solo gol e tanto spettacolo, deludendo in parte le aspettative di vedere una partita ricca di marcature, i secondi quarantacinque hanno tutt’altro stampo. Si dà il via alle danze con il raddoppio dell’Internazionale timbrato Gloria Marinelli. L’azione è stupenda: Regina Baresi entra in area lottando con Knol, poi di tacco libera l’attaccante neroazzurra che con un radente chirurgico batte Capelletti. Gol meritatissimo per la prestazione e raddoppio Inter al 50’.

Dovranno passare solo dodici giri di orologio per vedere un altro gol, sempre delle padrone di casa e sempre grazie allo stesso asse RinconMarinelli. Questa volta la colombiana crossa senza che la traiettoria venga sporcata e trova la numero 7, pronta a stoppare la palla e freddare per l’ennesima volta Capelletti. Tre volte Inter e doppietta di Marinelli. Sembra andare tutto per il meglio per le ragazze di Attilio Sorbi, ma l’Empoli cambia tutte le carte in tavola prima togliendo Toniolo per Binazzi, poi inserendo anche Iannazzo al posto di Miotto. Le cose sembrano girare meglio per le ospiti e al 76’ Prugna, crossando al centro, permette a Prugna di trovare la giusta traiettoria di testa per scavalcare Gilardi. Arriva quello che potrebbe sembrare un gol della bandiera per l’Empoli, almeno fino al minuto ottantasei, quando per l’Inter si fa notte fonda.

La stessa Cecelia Prugna infatti riesce a pescare in area Acuti, che con un destro chirurgico batte di nuovo Gilardi e accorcia pericolosamente le distanze per la seconda volta. Le gambe delle ragazze di Sorbi iniziano a tremare: farsi recuperare da un tre a zero sarebbe troppo cocente e l’inerzia del match è tutta dalla parte delle ospiti. L’Inter non sembra essere abituata a muoversi in un’atmosfera di stress, e ce lo dimostra la numero sei empolese Knol, che dopo esser stata abilmente pescata attraverso un lancio salta Bartonova e fa 3-3 all’incrocio. Apoteosi dell’Empoli. Talmente tanto galvanizzata che con i tre minuti di recupero concessi dal signor Stefano Milone della sezione di Taurianova, riesce anche a procurarsi un’occasione d’oro per il clamoroso 3-4; sprecata da Acuti a tu per tu con Gilardi.

Disastro Inter e grande prova di coraggio per le ragazze del neo-allenatore Fabio Ulderici; che si dimostra abile da subito anche dal punto di vista psicologico. La stagione dell’Empoli è oramai compromessa, ma dall’anno prossimo ce ne potremmo aspettare delle belle.

Formazioni:

Inter: 12 Gilardi; 13 Merlo, 17 Debever, 19 Alborghetti, 6 Bartonova; 18 Pandini, 20 Simonetti, 93 Rincón; 7 Marinelli, 27 Tarenzi (Gallazzi 82’), 9 Baresi.
A disposizione: 1 Aprile, 21 Marchitelli, 8 Brustia, 11 Fracaros, 23 Auvinen, 25 Gallazzi, 28 Passeri, 30 Vergani.

Empoli: 1 Capelletti, 3 Di Guglielmo, 4 Brscic, 6 Knol, 7 Prugna, 10 Cinotti, 11 Caloia, 17 Acuti, 18 Glionna, 24 Toniolo (Binazzi 64’), 44 Miotto (Iannazzo 75’).
A disposizione: 77 Fabiano, 14 De Rita, 19 Dompig,  23 Bellucci, 27 Binazzi, 29 Morreale, 30 Iannazzo, 32 Verrino, , 55 Nicolini.

Marcatrici: 27’ Debever (I), 50’ Marinelli (I), 62’ Marinelli (I), 76’ Prugna (E), 86’ Acuti (E), 88’ Knol (E)

 

 

 

Ti potrebbe piacere anche
Chiara Manca
Chiara Manca arriva al Pomigliano
Sena Das Neves Tatiely Cristina
Nuovo colpo in attacco per il Pomigliano
Dalila Ippólito
Dalila Ippólito saluta il Pomigliano
Anastasia Ferrara
Anastasia Ferrara rinnova con la Roma

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: