Italian English French Spanish 
Home > Campionati > ESCLUSIVA CFITA-Le dichiarazioni post partita di Apulia Trani-Aprilia

ESCLUSIVA CFITA-Le dichiarazioni post partita di Apulia Trani-Aprilia

Apulia Trani-Aprilia 2-1

Al termine della gara valevole per la 1^ giornata di serie C girone C tra Apulia Trani e Aprilia, di domenica 10 ottobre disputatasi allo stadio Paolo Poli di Molfetta (BA), la nostra redazione ha colto i commenti a caldo di alcune protagoniste.

Per quanto riguarda la squadra di casa, uscita vincitrice con il risultato di 2-1, la prima calciatrice a venire incontro ai nostri microfoni è la numero 10 Isabel Sgaramella:

Sono molto emozionata e molto contenta per il risultato ottenuto. Non era una partita facile e in tutti i modi abbiamo cercato di portare a casa il risultato e ci siamo riuscite.

La prossima sfida contro al Roma Decimoquarto sarà molto bella, perché sarà in trasferta e non è mai semplice di come quando si gioca in casa, quindi sarà un’altra bella battaglia e cercheremo di lavorare in settimana per migliorarci e per trovarci tutte insieme e amalgamarci in quanto ci sono molte straniere e occorre conoscerci ancora meglio per dimostrare in campo di che pasta siamo fatte. Stiamo cercando in tutti i modi di conoscerci per portare risultati positivi.

L’esperienza che abbiamo fatto in crociera è stato un modo per socializzare e conoscerci meglio. Provenendo da paesi diversi la comunicazione è difficile. Perciò fare gruppo è importantissimo per ambire ad ottimi risultati.

Non so dove arriveremo, ma so di certo che ce la metteremo tutta per arrivare nei primi posti della classifica per fare del nostro meglio.

Isabel SgaramellaIsabel Sgaramella

Continuando con le ragazze della formazione di casa, a Sgaramella è seguita Sara Chiapperini.

C’è da migliorare, ma la partita è stata condizionata dal clima non favorevole, il primo freddo dell’anno, la pioggia forte ha condizionato il gioco col pallone, però l’importante era mettere il cuore in campo e giocare di squadra. E questo lo abbiamo fatto bene.

Il gruppo è unito fortunatamente e le straniere sembrano essere qui da sempre. Ciò che mi piace di questo è che chi parte dalla panchina, come me oggi, è partecipe al gioco in campo e ai festeggiamenti per i gol ci abbracciamo tutte quante, titolari e non.

Per la fine della stagione non ho obiettivi personali. L’unico obiettivo è arrivare con l’Apulia Trani alla promozione.

Sara ChiapperiniSara Chiapperini

Infine è intervenuta a caldo anche Irene Spallucci, sempre del Trani.

È stata una bella partita, la squadra avversaria era ben organizzata in campo. Nel primo tempo ci siamo conosciute e entrambe le formazioni hanno creato buone occasioni. Primi tre punti, fondamentale partire bene, una bellissima vittoria.

La crociera pre-stagionale è stata l’occasione in cui il gruppo si è formato, ci siamo conosciute ed è stato bello perché pur essendo in quel momento lontane dallo sport, lontane dal calcio, ma unite per stare insieme.

Penso che le 11 titolari di oggi possano essere le stesse anche domenica prossima. Certo, non si sa durante la settimana cosa accadrà, se ci saranno infortuni come in Coppa Italia, e che potranno quindi influire sulla prossima formazione.

Per quanto riguarda la classifica del girone di Coppa, il risultato finale è frutto dei risultati ottenuti. Siamo arrivate tutte in ex-aequo e per un articolo da dover attuare, l’ha spuntato il Fesca Bari. Non fa nulla e le auguriamo di stare il più a lungo in competizione.

Ora pensiamo step by step, partita dopo partita e va avanti il calendario. Oggi abbiamo giocato la prima, ce ne aspettano altre 29 quindi con il sorriso e con la serenità di una vittoria affronteremo la prossima partita. E poi penseremo alla terza contro il Lecce.

Irene SpallucciIrene Spallucci

Per quanto riguarda l’Aprilia invece, il primo a parlarci successivamente al fischio finale di gara, è stato l’allenatore della squadra laziale, mister Luigi Colantuoni:

Purtroppo è andata male, non meritavamo di perdere, perché per il gioco che abbiamo espresso e per le occasioni, siamo stati puniti troppo severamente dalle uniche due occasioni di contropiede che abbiamo lasciato loro negli ultimi minuti. Abbiamo concesso una palla da fermo e dopo il pareggio nostro, abbiamo avuto un’occasione non sfruttata a pieno. Siamo stati puniti eccessivamente secondo me e non meritavamo di perdere.

Sicuramente dall’inizio dell’anno ad oggi abbiamo sempre fatto noi la partita, abbiamo cercato sempre di giocare, cercato di andare ad attaccare la profondità. Ci siamo riusciti solo a volte, manca quel pizzico di cattiveria in più. Dobbiamo lavorare per ottenere i risultati che merita questa società.

Lavoreremo in settimana, vedremo quali saranno le situazioni a livello fisico, abbiamo qualcuna ferma, qualcuna che deve recuperare un po’ di energia, qualcuna che è partita più tardi rispetto alle altre. In settimana capiremo come andare in campo domenica prossima in casa.

Dobbiamo anche prendere convinzione dei nostri mezzi, essere più decise sotto certi punti di vista in alcuni momenti importanti della partita, perché altrimenti quando regaliamo difficilmente riusciamo a risalire la china, almeno in questo momento.

Stiamo lavorando e vediamo come migliorarci.

Mister Luigi ColantuoniMister Luigi Colantuoni

Successivamente al tecnico, a parlare ai nostri microfoni è intervenuta l’italo-argentina Laura Ghiglione:

Il risultato non è quello che speravamo, credo che dipenda dall’impatto della partita, ci hanno annullato un gol, che almeno per me, non era fuorigioco. Abbiamo comunque proposto un bel gioco ma l’aver subito due gol vuol dire che da parte nostra dobbiamo migliorare in difesa, in concentrazione.

Con la squadra mi sento ben integrata già dal primo giorno. Mi piace a posizione in cui mi pone il mister, difensore esterno di sinistra. Il gruppo funziona e l’integrazione funziona in quanto molte vengono anche da altri paesi: c’è chi viene dalla Spagna e chi dagli USA.

Quando ero in Argentina ho ricevuto la possibilità di venire in Italia in quanto possiedo anche la cittadinanza italiana. La richiesta veniva dall’Aprilia che mi ha subito aperto le porte. Credo che sia un’esperienza che dovevo fare comunque prima o poi.

Laura GhiglioneLaura Ghiglione

Infine per concludere il ciclo di interviste di fine match, Sara Berarducci, ex calciatrice delle Lazio, ci ha detto quanto segue:

Oggi abbiamo dimostrato di essere più o meno alla pari, ma secondo me c’è ancora tanto da lavorare e a lungo andare il campionato farà vedere le differenze tra le squadre. Per ora siamo tutte più nella stessa posizione.

I tifosi incideranno molto in casa perché ci daranno la carica giusta, ma la carica dobbiamo trovarla noi stesse, quindi tutto verrà da noi. I tifosi ci saranno d’aiuto e in casa dovremmo essere delle leonesse e nessuno dovrà vincerci, quindi ci impegneremo al massimo per questo.

Alcune di noi, come me, sono nuove in questa squadra quindi ci dobbiamo ancora amalgamare. Però sì ci sono stati molti miglioramenti e abbiamo fatto squadra. Ora sta alla forza del gruppo uscire fuori.

Ci dobbiamo affiatare di più, collaborare di più e tutte insieme verso un unico obiettivo. Solo così si vinceranno partite e il resto.

Noi vogliamo fare bene, però vedremo quello che accadrà.

Sara BeraducciSara Berarducci

La redazione di Calcio Femminile Italia ringrazia le società dell’Apulia Trani e dell’Aprilia augurando loro il meglio per questa stagione di C appena cominciata.

Ti potrebbe piacere anche
Arezzo
I risultati della prima giornata di serie C
Ufficiale il ripescaggio del Grifone Gialloverde in C
Serie C 2021-2022
Definiti i calendari dei gironi di serie C
Serie C
Definiti i gironi di Serie C per la stagione 21-22

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: