Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La lettera del Napoli verso la coach Bertolini

La lettera del Napoli verso la coach Bertolini

Lettera del Napoli

Il Napoli annuncia sul sito della società e sui profili sociale della squadra una lettera aperta nei confronti della coach della nazionale italiana Milena Bertolini.

Le motivazioni di tale lettera sono dettate dalle parole pronunciate dalla coach Bertolini lunedì 30 agosto a Radio Kiss Kiss Napoli a seguito della gara Napoli-Inter 0-3 della prima giornata di serie A 2021-2022 allo stadio Giuseppe Piccolo di Cercola (NA).

Sono stata accolta benissimo a Napoli. È stata una bellissima partita, in un impianto molto bello. Il Napoli deve trovare ancora un po’ d’assetto, manca qualcosa in attacco. Hanno delle giocatrici importanti che devono rientrare. Il Napoli può puntare a una salvezza più tranquilla rispetto allo scorso anno. A me piacerebbe anche pensare che la città bellissima come Napoli con tanto entusiasmo per il calcio l’idea di avere un De Laurentiis interessato al movimento femminile sarebbe veramente un messaggio importante. Mi piacerebbe se acquisisse un club di calcio femminile, è una persona di grande apertura mentale, di grande visione e quindi il calcio delle ragazze è il calcio del futuro. Bello da vedere, ed è un calcio che fa bene al calcio perché trasmette dei valori che un po’ si sono dimenticati. Per un presidente come De Laurentiis farebbe bene al movimento ma anche alla città porterebbe quel cambiamento culturale di cui ha bisogno.

Questa la risposta della società campana a nome del presidente Raffaele Carlino:

Carissimo Commissario Tecnico, sono Raffaele Carlino – presidente del Napoli Femminile. Ero certo ci fossimo presentati sabato sera, quando abbiamo avuto il piacere di condividere, anche con il numeroso pubblico presente sugli spalti, la gara di esordio del Napoli Femminile in questa stagione di Serie A. Evidentemente mi sbagliavo… quindi provo a spiegarle chi sono e a raccontarle cos’è il Napoli Femminile, perché sono stato letteralmente preso in contropiede nell’ascoltare le sue parole lunedì a Kiss Kiss Napoli Tv.

Raffaele Carlino ha l’onore di essere il presidente di tanti presidenti, avendo dato vita ad un club sostenuto da un azionariato diffuso che annovera tra le sue fila ben 20 presidenti di aziende che rappresentano delle vere e proprie eccellenze sul territorio partenopeo. Tra di loro abbiamo eletto i membri del Consiglio di Amministrazione del Napoli Femminile, tutti innamorati del calcio femminile e di Napoli. Siamo tutti uniti (compresi i nostri sponsor di maglia, brand internazionali di assoluto prestigio) per provare a portare il club ai vertici della Serie A, lì dove Napoli merita di stare. Lo facciamo per passione e senza alcuno scopo di lucro perché portiamo avanti i valori di una volta, quelli che Raffaele Carlino ed il Napoli Femminile esaltano dal lontano 2004.
Diciassette anni fa lei non era il CT della Nazionale, ma noi eravamo già qui sul campo a combattere per questo movimento e a creare entusiasmo attorno al calcio femminile investendo tante energie ed altrettante risorse economiche.

La ringrazio per aver riconosciuto che l’accoglienza ricevuta dal Napoli Femminile, e dal sindaco di Cercola, è stata impeccabile, almeno questo ce lo doveva… ma davvero non capisco per quali motivi lei invoca a Napoli anche un altro presidente visto che – come le ho spiegato – qui già ce ne sono tanti, e sono i miei soci.
Non credo, caro Commissario Tecnico, che tutti noi manchiamo di quella visione o apertura mentale che lei auspica per dare vita ad un cambiamento culturale nel mondo del calcio a Napoli. Anzi, la storia del Napoli Femminile è lì a raccontare proprio il fervore con il quale ci siamo battuti per dare alle calciatrici la visibilità che meritano.
Ci siamo sempre proposti come un modello nuovo e alternativo, riteniamo – come dice la nostra mission – che un altro calcio sia possibile e che sia possibile a Napoli. Ci sorprende che proprio lei, caro Commissario Tecnico, dopo aver toccato tutto questo con mano sabato sera abbia potuto fare certe affermazioni. Sono certo che avrà modo e tempo per spiegarsi meglio, noi siamo qui ad aspettare che lo faccia.
Ammirati dai risultati conseguiti dalla Nazionale, noi che siamo i suoi primi tifosi la invitiamo a tornare a Cercola per assistere nuovamente ad una partita del Napoli Femminile per confrontarci serenamente sul futuro di questo amato quanto sudato movimento, pronti anche ad accettare i suoi consigli ma non a farci schiaffeggiare da certe affermazioni.

Cordialmente, Raffaele Carlino.

Ti potrebbe piacere anche
Serena Landa
La Roma presta Landa e Di Bari al Napoli
Aurora De Sanctis
Aurora De Sanctis è del Napoli
Romina Pinna
Romina Pinna resta al Napoli
Valentina Giacinti
Valentina Giacinti saluta il Milan

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: