Italian English French Spanish 
Home > Campionati > San Marino, Napoli, Pink Bari: una lotta salvezza entusiasmante

San Marino, Napoli, Pink Bari: una lotta salvezza entusiasmante

A poche giornate dalla fine del massimo campionato italiano di calcio femminile (precisamente cinque giornate), sarebbe interessante analizzare la situazione, riguardante la lotta salvezza tra il San Marino Academy, Napoli e Pink Bari. Partiamo nell’analizzare il San Marino. La formazione sammarinese, allenata da Alain Conte, ha conquistato nove punti (due vittorie, tre pareggi e dodici sconfitte), realizzando undici reti, di cui sette da Raffaella Barbieri e subendone quarantatré. Le campane, allenate da Alessandro Pistolesi, hanno ottenuto gli stessi punti del San Marino, siglando quindici reti, di cui quattro dalla centrocampista francese Sarah Huchet, subendone trenta (uno in meno rispetto all’Inter). Le biancorosse, allenate da Cristina Mitola, si trovano all’ultimo posto della classifica con soli tre punti, ottenuti contro il Napoli alla prima giornata di campionato, ma nonostante ciò, sono ancora in lotta per la permanenza in Serie A, segnando nove reti, di cui cinque dalla svedese Emelie Helmvall, subendone cinquantadue.

Le pugliesi devono giocare una partita in casa, contro il San Marino (21° giornata) e tre in trasferte, contro squadre di medio-alta classifica, del calibro di Fiorentina (19° giornata), Sassuolo (20° giornata) e Florentia San Gimignano (22° giornata). In caso di arrivo a parità di punti con il San Marino, le biancorosse devono cercare di vincere con tre gol di scarto, per via della partita d’andata persa 4 a 2, per un possibile arrivo a pari punti, ottenendo la salvezza, grazie agli scontri diretti. Oltre a ciò, la Pink Bari deve cercare di ottenere punti fondamentali, in campi difficili. Se a fine campionato, le pugliesi dovessero arrivare a pari punti con il Napoli, ricordando che sia la partita d’andata sia per quella di ritorno si è conclusa 1 a 0 (Pink Bari 1-0 Napoli e Napoli 1-0 Pink Bari), si deve tenere conto della differenza reti che è in favore delle campane, al momento. In questo caso, le pugliesi devono cercare di ottenere il maggior numero di punti possibili, cercando di evitare di arrivare a punti punti. La compagine sammarinese deve affrontare tre partite tra le mura amiche contro Inter (20° giornata) e Fiorentina (22° giornata). In trasferta, dovranno disputare lo scontro salvezza, in terra campana, contro il Napoli (19° giornata) e alla penultima giornata contro la Pink Bari. La formazione azzurra deve affrontare le tre big del campionato: Milan e Juventus in trasferta (18° giornata e 20° giornata) e Roma all’ultima giornata. Sul campo amico, dovranno giocare contro l’Hellas Verona, alla penultima giornata ma soprattutto il San Marino (19° giornata). La partita d’andata tra le due squadra, disputata ad Acquaviva (Repubblica di San Marino), si è conclusa a reti inviolate, di conseguenza quella di ritorno sarà importante, per comprendere chi si salverà in caso di un possibile arrivo a pari punti, in quanto, in caso di pareggio, si salverebbe la squadra con la miglior differenza reti.

In conclusione, dovranno vincere lo scontro diretto, non solo per cercare di allungare sulle diretti rivali, ma anche per cercare di avere il vantaggio, in caso di parità di punti nella classifica finale. Non resta che seguire questa parte finale della stagione, per scoprire chi si salverà tra San Marino, Napoli e Pink Bari.

 

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: