Italian English French Spanish 
Home > Campionati > Serie B femminile: i risultati del weekend

Serie B femminile: i risultati del weekend

cittadella serie b

Fino a questo momento la Serie B si sta rivelando un campionato molto divertente e super competitivo, poiché al termine della quattordicesima giornata le prime sei in classifica sono divise solamente da tre punti, mentre sono quattro le lunghezze che separano la penultima alla quintultima posizione.

Parte alta della classifica

Lazio ed Hellas Verona sono le incaricate di aprire le danze e a Formello le scaligere conquistano il bottino grosso fermando 1-0 la capolista. Le ospiti vanno subito in vantaggio con un bellissimo pallonetto di Rognoni servita perfettamente da Pasini. Quest’ultima ha l’opportunità di chiudere il match almeno in tre occasioni, una nella prima frazione e due nella seconda, ma tutte le volte erra la potenza del tiro.

Le aquilotte possono pareggiare i conti soprattutto dal 66esimo in poi quando le avversarie rimangono in 10, ma una super Shore si supera parando le due potenti conclusioni di Palombi e Fuhlendorff. Niente da fare per la Lazio che, con questo risultato, rischia addirittura un recupero delle inseguitrici.

La prima squadra ad approfittarne è il Cittadella che, tra le mura di casa, batte 2-0 il Napoli e si porta a meno uno dalla vetta. Le ragazze di Colantuono hanno domato per quasi tutti i novanta minuti le napoletane e concretizzando al meglio le occasioni create. Le reti arrivano al 44′ con colpo di testa di Benedetti dagli sviluppi di un calcio d’angolo e al 52′ Ferin trova tira fuori il coniglio da cilindro, beffando Tasselli con un tiro che prima prende il palo e poi entra.

Con questa sconfitta il Napoli resta in terza posizione a soli due punti dal primo posto, ma a sua volta deve proteggersi le spalle da un trio di squadre, Ternana, Chievo Verona e Cesena, lontano solo un punto.

La Ternana s’impone per 3-0 sul Brescia in un partita molto confusionaria e piena di errori dettati anche dalle pessime condizioni del terreno di gioco. A creare la prima occasione della partita sono le Leonesse con il tiro di Fracas che, con Ghioc già battuta colpisce in pieno la traversa, ma a passere in vantaggio sono le padrone di casa con Lombardo.

Dopo il primo gol arriva anche raddoppio siglato da Massimino con un colpo di testa dagli sviluppi di un calcio di punizione. La giocatrice della Ternana è in giornata e allo scadere del tempo regolamentare e sempre di testa chiude definitivamente il discorso Brescia.

Passa di misura a Verona il Chievo costringendo la Torres ad entrare ufficialmente nella zona retrocessione. Le venete ci provano fin dai primi minuti, piano piano le sarde trovano campo rendendosi molto pericolose e colpendo la traversa con Marenic, ma nella ripresa il Chievo trova la via del gol con Dallagiacoma con un gran colpo di testa all’interno dell’area di rigore delle sassaresi.

Infine il Cesena in trasferta supera 3-1 il Tavagnacco. Le friulane dopo due minuti vanno in vantaggio con il colpo di testa di Diaz Ferrer, lasciata completamente sola. Passano pochi giri di orologio e con una botta da fuori Alkhovik pareggia i conti.

Sempre l’ex giocatrice del Sassuolo ad inizio ripresa porta avanti le sue con un colpo di testa in mezzo all’area e negli ultimi minuti di gara Zanni segna il definitivo 3-1 su rigore.

Lotta salvezza

A fare da spartiacque tra la zona alta e bassa della classifica di Serie B è il Ravenna Women e nel weekend non vanno oltre l’1-1 contro l’Arezzo. Le romagnole dominano in lungo e in largo per gran parte del primo tempo creando almeno tre potenziali occasioni da rete, ma proprio allo scadere della prima frazione, l’ex di turno Razzolini porta in vantaggio le toscane.

Nel secondo tempo il Ravenna prima colpisce la traversa su punizione con Mariani e successivamente Giovagnoli pareggia i conti con un colpo di testa da calcio d’angolo. L’autrice del pareggio, a cinque minuti dalla fine, ha pure l’occasione per portare in vantaggio le sue, ma spreca malamente il calcio di rigore conquistato.

Con questo pareggio l’Arezzo si posiziona in sestultima posizione, attaccato dal Tavagnacco e dal Genoa. Le liguri, incredibilmente, battono 2-1 il San Marino Academy ed escono momentaneamente dalla retrocessione matematica.

Nella partita tra rossoblù e sanmarinesi succede tutto nel seconda metà con le ragazze di Filippini trovano il vantaggio con il neoacquisto Bloch Jørgensen, ma solo pochi minuti dopo il San Marino pareggia i conti con Larenza. Il tempo scorre, la fine sembra vicina, ma il Genoa ha il tempo per chiudere il match con la rete di Bargi.

Infine, l’Apulia Trani, fanalino di coda, conquista i suoi primi tre punti della stagioni superando 2-1 il Trento, penultimo della classe. Le pugliesi fanno tutto nel primo tempo, trovando il vantaggio al 18′ con un tiro al volo di Bistrian e prima dell’intervallo Chiapperini, con un rigore in movimento, segna il doppio vantaggio ospite. La rete della bandiera avversaria arriva dal colpo di testa di Fuganti da calcio d’angolo.

Classifica Serie B

Lazio 32pt, Cittadella 31pt; Napoli 30pt; Ternana, Chievo Verona, Cesena 29pt; Hellas Verona 22pt; Brescia 21pt; San Marino Academy 18, Ravenna Women 18pt; Arezzo 13pt; Genoa, Tavagnacco 11pt; Sassari Torres 10pt; Trento 8pt; Apulia Trani 4pt.

Ti potrebbe piacere anche
Raffaella Giuliano
Raffaella Giuliano torna in Italia, direzione Lazio
Serie B: i risultati della tredicesima giornata
Bistrian
Apulia Trani: Bistran torna tra le biancocelesti
Hellström e Bloch 
Genoa: arrivano Hellström e Bloch 

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: