Italian English French Spanish 
Home > Estero > Champions League > Una Juve coraggiosa si piega a un ottimo Chelsea

Una Juve coraggiosa si piega a un ottimo Chelsea

Juventus-Chelsea 1-2

All’Allianz Stadium di Torino va in scena la seconda giornata del girone A di Champions League tra Juventus e Chelsea.

Subito dopo l’inginocchiamento di tutte e 22 le giocatrici in campo, l’arbitro, la signora Ivana Martinčić della sezione della Croazia, dà il fischio iniziale dell’incontro.

Partono fortissime le due squadre e al 18’ Matilde Lundorf crossa per la testa di Barbara Bonansea ma la palla si alza di poco sopra la traversa. Sono le bianconere a creare la prima azione pericolosa del match.

Al 30’ minuto però Erin Cuthbert scarta Lisa Boattin, passa al lato di Martina Rosucci, Sara Gama non arriva in tempo e la blue infila la palla all’angolino alla sinistra di Pauline Peyraud-Magnin. 0-1 per il Chelsea.

Tre minuti dopo la Juve dimostra di non essersi abbattuta e Hurtig corre fino alla porta difesa da Ann-Katrin Berger, ma la juventina è disturbata da Carter e la palla finisce sul fondo.

Non passano che pochi secondi per LBoattin che crossa in area e serve Barbara Bonansea che in spaccata spiazza l’estremo difensore della formazione inglese. La Juve segna l’1-1.

Dieci minuti dopo Peyraud-Magnin non si decide a rinviare dal limite dell’area con il pallone a terra. Ne approfitta Samantha Kerr, allora l’estremo difensore francese rinvia, ma la palla sbatte addosso all’australiana e per poco non si infila nella porta lasciata sguarnita.

Nella ripresa il Chelsea inizia a farla da padrona, tanto che al 59’ Guro Reiter serve Pernille Harder, ma la sfera esce di poco a lato dalla porta bianconera.

Al minuto 68 Samantha Kerr in area di rigore tira in porta, la palla viene respinta dalla difesa juventina, ma capita sui piedi di Pernille Harder che conclude a rete e segna il vantaggio inglese. 1-2 per il Chelsea.

Tre minuti dopo Hurti supera Millie Bright in scivolata, ma la palla esce fuori e la Juve spreca un’altra occasione.

Al minuto 78 pericolo di Kerr e Peyraud-Magnin ci mette una toppa.La squadra di mister Montemurro non si arrende e al 90’ ha una buona occasione con la neo-entrata Agnese Bonfantini che dalla sinistra tira addosso a Berger che è costretta a respingere la palla a terra fino a vederla uscire sul fondo.

La Juventus perde quindi la sua prima gara in Champions della stagione e si ritrova al terzo posto in classifica del girone visto che alle ore 18,45 è andata in scena la sfida Wolfsburg-Servette Chênois terminata per 5-0 in favore della formazione tedesca.

Saranno proprio le biancoverdi la prossima avversaria del girone per le juventine. Il 9 novembre alle ore 21,00, sempre all’Allianz Stadium, si concluderanno le gare d’andata della fase a girone.

Le bianconere scenderanno di nuovo in campo sabato 30 ottobre alle 14,30 in casa dell’Inter per la settimana giornata di serie A.

Le formazioni:

JUVENTUS (4-3-3):

Pauline Peyraud-Magnin 16, Matilde Lundorf 12, Sara Gama 3 (C), Cecilia Salvai 23 (Martina Lenzini 71), Lisa Boattin 13, Martina Rosucci 8 (Arianna Caruso 21), Sofie Pedersen 14 (Annahita Zamanian 19), Valentina Cernoia 7, Barbara Bonansea 11 (Agnese Bonfantini 22), Cristiana Girelli 10 (Andrea Stašková 9), Lina Hurtig 17.

Coach: Joseph Montemurro

CHELSEA (3-4-3):

Ann-Katrin Berger 30, Millie Bright 4, Jessica Carter 7, Magdalena Eriksson 16 (C), Erin Cuthbert 22 (Jessie Fleming 17), Melanie Leupolz 8, Ji So-Yun 10 (Sophie Ingle 5), Guro Reiten 11, Francesca Kirby 14 (Jonna Andersson 25), Samantha Kerr 20, Pernille Harder 23.

Coach: Emma Hayes.

Reti: 31’ Cuthbert (Chelsea), 37’ Bonansea (Juventus), 69’ Harder (Chelsea).

Ti potrebbe piacere anche
Milan-Roma, il big match finisce con un pareggio
La Juventus stende il Napoli in 5 minuti per 2-0
Servette Chênois-Juventus 0-3
La Juve vince la prima del girone di Champions
Arianna Caruso
Arianna Caruso rinnova con la Juve

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: