Italian English French Spanish 
Home > Estero > Champions League > Dibattito sul tema “Il nostro domani ora”

Dibattito sul tema “Il nostro domani ora”

Il nostro domani ora

Alle ore 18,00 di martedì 10 maggio all’Allianz Stadium di Torino si è tenuto il convegno “Il nostro domani ora” per un confronto a riguardo del movimento del calcio femminile nel territorio italiano.

A presiedere al convegno “Il nostro domani ora” dell’Allianz Stadium di Torino sono intervenuti illustri personaggi del mondo dello sport italiano per un dibattito a riguardo della crescita del calcio femminile in Italia.

Saranno stati presenti infatti:

Ludovica Mantovani: presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC che is è così espressa:

Da molti anni abbiamo iniziato a pensare a questo passaggio, poi nel 2019 le ragazze Mondiali hanno fatto innamorare tutti. Il percorso è iniziato con licenze nazionali più stringenti, con la ricerca di figure professionali per farci trovare pronti sotto tutti gli aspetti. Il covid che ha fermato l’attività è stata comunque un’opportunità di lavorare dietro le quinte per andare a capire cosa cambiare. Il nuovo format dei campionati è stato ideato per creare un prodotto più avvincente: sapevamo che diminuire le squadre sarebbe stato un sacrificio, ma questo porterà a un aumento delle partite e a una spettacolarizzazione del prodotto. Quello del 21 e del 22 maggio sarà un weekend di fuoco, tra la finale di Champions e quella di Coppa Italia a Ferrara: in campo ci sarà il meglio possibile.

Milena Bertolini: coach della nazionale italiana che ha da poco concluso il tour nelle sedi delle 12 squadre di serie A 2021-2022 per avere un confronto diretto con le varie calciatrici italiane del massimo campionato italiano in vista dell’evento che coinvolgerà le azzurre il prossimo luglio, ovvero l’Europeo in Inghilterra.

Sara Gama: capitana della Juventus e della nazionale italiana, nonché vice presidente dell’AIC. Simbolo del calcio femminile in Italia da tanti anni si è così espressa durante l’incontro presso l’impianto torinese:

Nel 2019 arrivammo ai quarti di finale del Mondiale ed eravamo tutte dilettanti, eppure l’Italia fu protagonista di un risultato straordinario. Il professionismo è uno step necessario, è come dire che ci crediamo davvero. Un professionismo che avrà due effetti: tutele per le giocatrici e calcio a 360 gradi per far stare l’Italia dove deve stare. In questa Champions, dove con la Juventus siamo state protagoniste, sono stati riempiti gli stadi di tutta Europa e battuti record su record: abbiamo visto quanto il calcio femminile sappia trascinare. Il 21 maggio, proprio in questo stadio, potremo vedere quanto siamo cresciuti in Italia rispetto alla finale di Reggio Emilia del 2016. I segnali sono buoni, questa sarà l’occasione per gioire ancora.

Stefano Braghin: Head of Juventus Women

Ilaria Mauro: ambasciatrice della finale di Champions 2022, nonché ex calciatrice azzurra

Viviana Schiavi: responsabile dello sviluppo Femminile del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC

Christian Mossino: vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti e presidente del Comitato Regionale Piemonte/Valle d’Aosta

Domenico Carretta: assessore allo sport del comune di Torino

Andrea Mazzaferro: presidente dell’AIA di Torino

Francesca Brienza: giornalista e moderatrice del convegno

Alle 16,30 si sono tenuti attività ludiche per 80 bambine delle scuole del Piemonte e della Valle d’Aosta.

La giornata di domenica 8 maggio, invece, oltre 200 bambine avevano riempito Piazza Castello per altre attività ludiche.

L’intero evento è allestito in preparazione alla finale della Champions League che si giocherà il prossimo 21 maggio alle ore 21,00, sempre presso lo stadio torinese, tra il Lione e il Barcellona.

L’ultima volta che l’Italia aveva ospitato una finale di Champions è stato nel 2016 al MAPEI Stadium-Città del Tricolore di Reggio nell’Emilia tra Wolfsburg e Lione, quest’ultima vincitrice ai calci di rigore dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e supplementari.

Il congresso è stato visibile in diretta sul sito della FIGC.

Ti potrebbe piacere anche
Tris Verona
Tris di rinnovi per l’Hellas Verona
Michela Giordano
Michela Giordano resta a Genova
Asia Sargenti, dalla Juventus al Chievo
Alice Berti
Alice Berti passa al Servette Chênois

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: