Italian English French Spanish 
Home > Estero > Champions League > PSG-Lione, le lionesi dominano sui colpi di testa

PSG-Lione, le lionesi dominano sui colpi di testa

Lione-PSG Hegerberg

Decretata anche la seconda finalista per Torino 22. Il Lione ha battuto al Parco dei Principi il PSG, sfruttando i cross precisi di Bacha, autrice di due assist, e l’altezza delle proprie saltatrici, Ada Hegerberg e Renard, che ha precluso nell’ultimo quarto d’ora ogni speranza delle avversarie di accedere alla finale a fronte del 5-3 complessivo. Su un calcio di punizione dalla destra la capitana lionese ha saltato più di tutte, almeno il doppio rispetto alla sua marcatrice, e spinto la palla nella rete di Charlotte Voll, subentrata per un infortunio di Votíková a inizio ripresa.

La centrale ha reso vano il gol della speranza di Katoto, bravissima a sfruttare la confusione in area di rigore, causata dal cross basso di Diani, lanciata da un filtrante d’esterno di Däbritz. Dopo aver respinto un tiro di Baltimore, Endler si è dovuta arrendere sul tapin vincente per l’attaccante del PSG, che con un’altra segnatura avrebbe potuto raggiungere il Lione nel punteggio aggregato. Così non è stato anche grazie a una grandissima prestazione del portiere cileno, che qualche istante dopo ha negato la gioia a tu-per-tu a Karchaoui, forse colta alla sprovvista dall’occasione d’oro. Il suo sinistro troppo timido è stato mandato in calcio d’angolo.

Molto francamente, sarebbe stato un peccato per il Lione, superiore nel complesso, nonostante il possesso palla scarso, vedersi pareggiare i conti da parte del PSG. Anche soprattutto dopo un gol annullato da un silent check del VAR per colpa di un leggerissimo fuorigioco di Malard. L’esterna, che, dopo un cross lungo e preciso dalla destra, ha appoggiato di testa per Ada Hegerberg, sicura poi nel concludere a porta praticamente vuota, aveva la parte superiore più avanzata rispetto alla linea della penultima difendente.

Una bellissima rete, anche se inutile, come anche lo è stata la prima, verso il quarto d’ora della prima frazione, che l’attaccante norvegese può tenere conto nelle proprie statistiche. Dalla sinistra la solita Bacha ha dato un effetto fantastico al pallone, dando grande velocità per farlo arrivare in area di rigore. Il resto lo ha fatto l’anticipo di Hergerberg su Karchaoui, questa volta indecisa e timida nella marcatura. Il terzo colpo di testa terminato dentro la porta del PSG, il secondo regolare, ha messo nelle condizioni il Lione di chiudersi in difesa e di aspettare per ripartire. Le padrone di casa proprio per questo non hanno avuto moltissime occasioni chiare, finendo con l’amministrare un possesso sterile. Alla fine, nel calcio vince chi segna di più.

Ti potrebbe piacere anche
Lione-Juventus 3-1
Esclusiva CFITA: colpo Juventus dal Lione
Sorteggiate le avversarie di Roma e Juve in WCL
PSG nel caos: gravi accuse contro l’allenatore
Barcellona-Lione
Il Lione è campione d’Europa

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: