Italian English French Spanish 
Home > Coppe > Coppa Italia > Roma-Empoli, in finale le giallorosse di Spugna

Roma-Empoli, in finale le giallorosse di Spugna

Oggi al Tre Fontane una sfida importantissima fra Roma ed Empoli. Con la Serie A ferma, si giocano i ritorni delle due gare valevoli per accedere alla finalissima di Coppa Italia in programma il 22 maggio a Ferrara. Tra le due, la sfida “di centro” è quella rimasta più aperta con il risultato di andata che recita 1-0 per le Giallorosse. Poco da discutere sul match tra Juventus e Milan dopo il 6-1 netto delle bianconere all’andata.

Roma-Empoli, primo tempo

La partita inizia con entrambe le squadre che cercano di affrontarsi a viso aperto e senza paura in vista del risultato apertissimo dell’andata. Al 4′ minuto ci prova Andressa, dopo un suggerimento dalla fascia destra di Bartoli verso il limite dell’area, ne esce però una brutta conclusione. Sicuramente è la Roma che fa il gioco, con l’Empoli che prova a ripartire una volta recuperata palla.

Il reparto offensivo è affidato molto spesso a Dompig, che con Soffia sulla sua fascia ha un po’ di spazio in più rispetto a Bragonzi. Al 16′, dopo tanta pressione ma poche occasioni create la Roma trova da calcio d’angolo la prima vera occasione con Linari di testa. La palla finisce comunque abbastanza lontana dai pali da non impensierire Capelletti. Il gol viene però letteralmente sfiorato da Lazaro dopo che Haug tesorizza con una sponda di testa l’ottimo cross arrivato da sinistra. Dopo qualche rimpallo la sfera viene spazzatta dalla difesa dell’Empoli. Al terzo pallone partito da destra però la difesa ospite non riesce ad arginare le attaccanti avversarie: al 25′ Angelica Soffia, dopo l’inserimento in area, deve solo appoggiare in rete l’1-0 suggerito da Andressa Alves dai 25 metri.

Le giallorosse si esaltano, e costringono nei minuti successivi Capelletti ad un doppio internvento. Prima su Lazaro defilatissima, che esce con una magia da una trama di gambe; poi su Greggi che tenta la botta dal limite dell’area. Durante il primo tempo il portiere azzurro è sicuramente la migliore in campo delle sue.

Una delle prime occasioni dell’Empoli arriva addirittura dopo trentacinque minuti di gioco, con Bragonzi che si sposta sulla sinistra e viene pescata in area; perde però l’attimo per trovare la conclusione giusta. dopo pochissimi secondi dall’inizio del recupero però arriva anche la seconda, questa volta sui piedi dell’altra attaccante, Dompig, che con il destro non aggancia bene un pallone che l’avrebbe vista di fronte alla porta. Sul ribaltamento dell’azione Lazaro impegna per una seconda volta Capelletti che interviene di piede.

Secondo tempo

Il secondo tempo inizia con un Empoli che sembra volersi imporre maggioremente sulla Roma, vista anche l’esigenza di recuperare i due gol. Seppur la presenza delle toscane in area avversaria si intensifichi, non arrivano situazioni che impensieriscono di molto Lind; dall’altra parte invece la sfida Lazaro-Capelletti si rinnova, con l’estremo difensore azzurro che vince di nuovo il duello con una parata miracolosa sul suo palo e a distanza ravvicinatissima.

Una colossale palla gol non viene poi sfruttata da Haug al 65′, quando si fanno sentire sponda Empoli i soliti errori in fase di costruzione: Lazaro recupera un pallone dal limite dell’area, e molto generosamente serve la compagna sulla sinitra che, con metà porta a disposizione, trova solo la base del palo. Dopo pochi giri di orologio in contropiede cerca di far male l’Empoli, con Oliviero che trova una conclusione larga dopo una ripartenza manovrata.

Al 79′ un’ennessimo miracolo di Capelletti ferma la Roma dal metterla in banca. Questa volta deve superarsi dopo un cross di Pirone sul quale Serturini cerca la spettacolare girata. Proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo che deriva da questa azione arriva però il raddoppio che condanna l’Empoli, con una bella incornata di Elisa Bartoli da calcio d’angolo.

Le giallorosse si esaltano, e trovano anche una traversa con Lazaro, ispirata da Serturini dalla parte opposta, che manca di nuovo l’appuntamento al gol. Uno degli ultimi, disperati tentativi dell’Empoli viene dal destro di Morreale, che da fuori area manca lo specchio della porta ad un minuto dal novantesimo.

Roma: Lind; Di Guglielmo (Borini 48′), Soffia, Linari, Bartoli (Pettenuzzo 83′); Giugliano, Greggi, Andressa; Lazaro (Mijatovic 83′), Haugh (Prione 68′). A disp.: Ceasar, Bernauer, Mijatovic, Pirone, Kollmats, Borini, Corelli, Pettenuzzo, Bergersen. All.: Alessandro Spugna.

Empoli: Capelletti; Oliviero, Brscic, Mella (Morreale 77′), Maia Ferreira; Silvioni (Tamborini 64′), Bellucci, Cinotti; Bardin (De Rita 45′), Dompig, Bragonzi (Nocchi 45′). A disp.: Ciccioli, Sacchi, Knol, Morreale, De Rita, Nichele, Tamborini, Nocchi, Nicolini. All.: Fabio Ulderici.

Marcatrici: Soffia 25′ (R), Bartoli 80′ (R).

Ammonizioni: Dompig, Brscic

Ti potrebbe piacere anche
Valentina Giacinti
Ufficiale, Valentina Giacinti alla Roma
Milica Mijatović è una nuova calciatrice della Fiorentina
Due arrivi in casa Sampdoria
Fabio Ulderici
Ufficiale: Ulderici è il nuovo allenatore del Parma!

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: