Italian English French Spanish 
Home > Coppe > Coppa Italia > Empoli-Fiorentina, nessun gol nel derby toscano

Empoli-Fiorentina, nessun gol nel derby toscano

E’ un pareggio poco frizzante quello che si consuma al Centro Sportivo Monteboro. Il derby tutto toscano in Coppa Italia non riesce a decollare e, seppur partito bene nel primo tempo, annoia decisamente nel secondo l’imparziale spettatore, fatta eccezione per qualche chance considerevole da ambedue le parti. L’occasione la perde soprattutto la Fiorentina di Panico, che dopo la sfida di Vinovo cercava conferme sul campo di Empoli

Empoli-Fiorentina, primo tempo

Tutti i primi quarantacinque dimostrano che le due squadre in campo hanno voglia di portare a casa il risultato, con un approccio tutt’altro che attendista anche da parte dell’Empoli, che rispetto alla Fiorentina partiva leggermente sfavorito alla vigilia; le Viola infatti, dopo il punto in casa della Juventus, hanno dimostrato di avere enormi potenzialità per gioco e tecnica. Il canovaccio del gioco empolese è comunque chiaro e preciso, sia offensivamente che (soprattutto) in fase di copertura; per buona parte del primo tempo però, le ragazze di casa non riescono praticamente mai ad impensierire Tasselli nella sua area.

Ad impensierire, e di molto, Capelletti è invece la coppia esplosiva Giacinti-Vero, che dimostra un’intesa sul campo sempre determinante in fase offensiva. L’87 spagnola vede sempre la traccia per il cuore dell’area, ma sono le attaccanti di Panico a non riuscire quasi mai a farsi trovare veramente pronte. Pronta si fa trovare, contrariamente, Alessia Capelletti; che al quarto d’ora si supera deviando in angolo un pallone che Valentina Giacinti pensava di dover solo appoggiare in rete: gioia del gol negata alla neo giocatrice della Fiorentina.

Due le grandi occasioni per l’Empoli in questi primi 45′. La prima direttamente dai piedi della solita Dompig, che sugli sviluppi di un cross messo al centro da Prugna prova a battere Tasselli, la quale dopo aver accompagnato in angolo il pallone tira un grande sospiro di sollievo per la grande occasione sventata. La seconda è al 30′, questa volta derivante tutta dall’estro di Bellucci, che cercando il virtuosismo balistico trova solo il fischio del pallone vicino all’incrocio dei pali e un altro brivido viola.

Il primo tempo finisce venendo scandito dalle iniziative di Boquete a centrocampo, che però non vengono mai sfruttate a dovere da Lundin e Giacinti. La prova di forza delle ragazze di Ulderici in questa prima parte di gara è comunque assolutamente da lodare.

Empoli-Fiorentina, secondo tempo

Il secondo tempo inizia con i presupposti che, seguendo la lunghezza d’onda del primo, un gol prima o poi possa arrivare da entrambe le parti. La qualità del gioco però risulta sensibilmente abbassata, e di emozioni se ne vedono effettivamente molto poche. Il grande agonismo dimostrato in campo porta ad un gioco effettivamente troppo spezzettato e alla sensazione che ci sia una sorta di sfilacciamento tecnico e tattico in mezzo al campo.

L’occasione più grande di tutte la registra la Fiorentina, che rischia di sbloccarla al 66′ con Huchet. La centrocampista Viola centra infatti la traversa in pieno con una grande incornata di testa; il cross di Giacinti (che su tutte probabilmente macina più chilometri invano durante questo secondo tempo) era interessantissimo.

Non sarà l’unica traversa della partita però per la squadra ospite; a timbrare per una seconda volta il ferro della porta presidiata da Capelletti ci pensa infatti Chiara Vigilucci. A cinque minuti dalla fine la conclusione della numero 11 da fuori area assume una traiettoria insidiosissima, neutralizzata poi solo dalla sfortuna con la seconda traversa di giornata colpita dalla Fiorentina.

Per il resto si assiste solo a degli sprazzi di gioco da una parte all’altra, che non portano a niente di diverso da qualche punizione da distanza interessante mai sfruttata degnamente. Non sono neppure i numerosi cambi compiuti da Ulderici e Panico a far si che la strada della partita si incanali in modo diverso.

Di certo ad entrare negli spogliatoi con l’animo più leggero sono proprio le ragazze dell’Empoli, che ora possono giocarsi tutto nella gara di ritorno e in una situazione mentale più favorevole. La Fiorentina di Panico sembra invece ancora alla ricerca di una stabilità in questa stagione. L’idea che da’ è che ci sia ancora bisogno di tempo e pazienza per trovare la giusta via da percorrere, e che dalla prossima stagione si possa iniziare a competere seriamente per grandi obiettivi.

Tabellino

Empoli: Cappelletti; Brsic (81′ Maia), Knol, Prugna, Dompig (87′ Nocchi), Cinotti, Mella (78′ De Rita), Oliviero, Nichele (87′ Silvioni), Bellucci, Monterubbiano. A disposizione: Morreale, Bragonzi, De Rita, Silvioni, Ciccioli, Nocchi, Nicolini, Maia, Puntoni. Allenatore: Fabio Ulderici.

Fiorentina: Tasselli; Breitner (58′ Tortelli), Vigilucci, Cafferata (81′ Sabatino), Kravets, Catena (58′ Monnecchi), Huchet, Mascarello, Boquete (75′ Aronsson), Giacinti, Lundin (75′ BAldi). A disposizione: Shoffenegger, Sunde, Tortelli, Neto, Sabatino, Monnecchi, Baldi, Bartalini, Aronsson. Allenatore: Patrizia Panico.

Ammonizioni: Oliviero 46′ (E), Brscic 50′ (E).

 

 

 

 

 

Ti potrebbe piacere anche
Fiorentina: un nuovo difensore per Panico
Emma Severini è una nuova giocatrice della Fiorentina
Patrizia Panico
La Fiorentina va in ritiro
Milica Mijatović è una nuova calciatrice della Fiorentina

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: