Italian English French Spanish 
Home > Estero > The Best, tutte le vincitrici

The Best, tutte le vincitrici

Alexia Putellas

Nella serata del 17 gennaio è andato in scena il premio The Best, gala virtuale diretta dalla FIFA. Le varie categorie premiate sono state miglior portiere, miglior allenatore, top XI e il tanto atteso miglior giocatrice del 2021, in più un titolo “speciale”
Scopriamo tutte le vincitrici!

Special Award

Il sipario si apre con la consegna dello “Special Award” a Christine Sinclair, come migliore realizzatrice del mondo. Attualmente la capitana del Canada è la migliore golscorer, sia nella categoria femminile sia totale, con 188 segnati in 308 presenze solo con la nazionale (le statistiche risalgono al torneo olimpico)

The Best Women’s Goalkeeper

La serata continua con il secondo premio, il miglior portiere del 2021, consegnato dalla leggenda del calcio inglese Fara WIlliams, con le tre finaliste che sono Tiane Endler, Ann-Katrin Berger e Stéphanie Labbé.
Partendo dal presupposto, che tutte tre le candidate, forse leggermente meno Berger, meritano di essere nominate, ma fa abbastanza discutere l’assenza di Sandra Paños, vincitrice con il Barcellona della UWCL e del triplete.
A parte questo piccolo appunto, il piccolo trofeo va ad arricchire la bacheca, soprattutto colma di premi individuali, di Endler. Giusto premiare il portiere dell’Olympique Lyonnais, che oltre ad aver portato la sua vecchia squadra, PSG, in semifinale di Champions, è stata una delle protagoniste della vittoria del campionato, sempre con il club parigino.

The Best Women’s Coach

La seguente categoria in gara è miglior allenatore, con Lluís Cortés, Emma Hayes e Sarina Wiegman cioè i tre candidati e Jill Ellis come special guest. L’ex allenatrice degli Stati Uniti ha consegnato, in maniera simbolica, il premio a una sbigottita e sorpresa Hayes e con ragione!
Per capire lo stupore della coach inglese e della scontentezza di molti tifosi, bisogna fare un passo indietro. Il “The Best” dovrebbe prendere in considerazione le migliori competizioni e in Europa la più importante è la Champions League.
Cortés ha condotto il Barcellona a vincere la UWCL, proprio contro il Chelsea, letteralmente schiacciandolo e chiudendo la pratica già nel primo tempo. Per Hayes però le “figuracce” in Europa nel 2021 non finiscono lì.
In un passato più recente, un mese fa, le blues, in brutta maniera e a sorpresa, non hanno superato la fase a gironi e di conseguenza accumulando la seconda pesante “sconfitta” in Europa nel giro di alcuni mesi.

The Best XI

Il penultimo premio della serata è il The Best XI o meglio conosciuto come formazione ideale, composto da:
Endler; Bronze, Bright, Renard, Eriksson; Banini, Bonansea, Lloyd; Marta, Miedema, Morgan.
Questa categoria ha generato un sacco di commenti non molto positivi, creando uno shock generale. Allora oggettivamente, di tutte le nominate, effettivamente se ne possono salvare quattro, Endler, Eriksson, Bonansea e Miedema.
In difesa Bronze e Renard, oltre a non essere assolutamente al top, sono state gran parte del 2021 fuori per infortunio, in più Bright non ha giocato, e non sta giocando, le sue migliori partite.
A centrocampo stupisce la scelta di Banini sicuramente non una top player in quel ruolo, ma soprattutto le presenze di Marta, non ai suoi livelli ormai da due anni, Morgan, praticamente mai presente in campo e Lloyd, ritirata.
La cosa ancora più strana è l’assenza delle tre nominate per il premio miglior giocatrice, Alexia, Jenni e Kerr, per non parlare di nessuna giocatrice del Barcellona e neanche del Canada, campionesse olimpiche.
Diciamo che nel complessivo questo dream team ha deluso parecchio.

The Best Women’s Player

Lo scorso anno c’è stata una sola Regina, di origini spagnole, capitana della miglior squadra d’Europa, signori e signori Alexia Putellas.
La calciatrice catalana, come era previsto, si aggiudica il riconoscimento come miglior giocatrice, davanti, non per punteggio, alla compagna di squadra Jenni Hermoso e alla giocatrice del Chelsea Sam Kerr, proprio come nella classifica del Pallone D’oro.
Riconoscimento più che meritato per Alexia, in un’annata dove ha vinto tutto il possibile: campionato, coppa nazionale, UWCL, miglior giocatrice (UEFA) e Pallone D’oro. Mica male!

Ti potrebbe piacere anche
Italia-Spagna 1-1
Parità tra Italia e Spagna a Castel di Sangro
Milan 1-2 Juventus, le rossonere ci credono tardi
Juventus, festa scudetto contro il Sassuolo
Barbara Bonansea
Barbara Bonansea e Juventus ancora insieme

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: