Italian English French Spanish 
Home > Estero > Champions League > Chelsea-Juventus, preview e probabili formazioni

Chelsea-Juventus, preview e probabili formazioni

Domani alle ore 21.00 andrà in scena Chelsea-Juventus, dirige la partita l’olandese Jeroen Roest. Partita tanto difficile quanto importante per la Juve, che se dovesse riuscire a raccogliere qualche punto avrebbe la qualificazione ai prossimi turni maledettamente vicina. La squadra di Emma Hayes però è più che un osso duro da superare per le bianconere; domani servirà una prestazione memorabile.

Come arrivano alla sfida Chelsea e Juventus

Le ragazze di Montemurro scenderanno in campo domani con la seconda posizione in classifica e a sette punti, consapevoli però che il Wolfsburg (che giocherà contro il Servette) potrebbe trovare il momentaneo sorpasso in classifica. Sarà difficile trovare punti contro un Chelsea che in casa durante questo cammino Champions non ha mai perso. Solo un pareggio alla prima giornata contro lo stesso Wolfsburg non ha infatti permesso alle Blues di ottenere il punteggio pieno in classifica. 3-3 in quel frangente, con la partita ripresa per i capelli da Pernille Harder al 92′. La Juventus dal canto suo nell’unico precedente con le inglesi, in casa, non è riuscita a trovare punti sempre a causa della match ball infilata da Harder al 69′.

Le più pericolose del Chelsea e i calcoli della Juve

Da tenere d’occhio, oltre alla solita Kerr che viaggia con una media di un gol a partita, anche Harder e Kirby. Entrambe due volte a segno in questa Champions League, andranno arginate nel migliore dei modi da una difesa bianconera non sempre rocciosa come ha dimostrato di essere in campionato. Inevitabile fare dei calcoli in quest’ottica però per la Juventus. Se il Wolfsburg dovrà battere l’abbordabile Servette in questa giornata, con le bianconere molto più impegnate nella trasferta inglese, nella prossima giornata i ruoli si invertiranno. In programma Juventus-Servette e Wolfsburg-Chelsea il 16 dicembre; con una vittoria delle ragazze di Montemurro le tedesche sarebbero costrette a vincere contro il Chelsea. Impresa affatto facile dato che, in questa stagione, Emma Hayes è tornata a casa a bocca asciutta solo in occasione del derby della prima di campionato contro l’Arsenal, oggi primo in classifica. 2-3 fu il risultato finale.

Le probabili formazioni

La matematica insomma sembra essere dalla parte della Juventus quantomeno. Domani le bianconere non avranno nulla da perdere, e scenderanno in campo con l’onore di conquistare un obbiettivo (la qualificazione al prossimo turno) che senza dubbio meritano. Sicuramente verranno schierate le prime leve di una Juve che non scenderà in campo di certo già sconfitta. La linea difensiva Salvai, Gama, Boattin e Lundorf è la favorita per arginare il pericoloso attacco Blues; Lenzini resterà in panchina, a lei probabilmente verrà preferita la danese. Il centrocampo resterà un’incognita; Montemurro sarà costretto a scegliere tre interpreti tra Caruso, Zamanian, Rosucci e Pedersen; viste soprattutto le condizioni non ancora pienamente recuperate delle due Azzurre, la scelta non sarà semplice. In attacco Girelli, Hurtig e Bonansea, con quest’ultima che potrebbe abbassarsi sulla linea di centrocampo come spesso fa sia in Nazionale che con il Club. Il Chelsea ha invece affrontato la Juventus l’ultima volta in questo modo.

Berger, Bright, Carter, Leupolz, Ji, Reiten, Kirby, Eriksson, Kerr, Cuthbert, Harder.

Verosimilmente anche Hayes non riserverà turnover per questa sfida, importantissima per mantenere la prima posizione nel girone. E’ probabile quindi che la formazione, escluse piccole modifiche, resti la stessa.

La partita sarà visibile in chiaro sul canale YouTube di Dazn, anche con telecronaca in italiano. Domani, al Kingsmeadow di Londra, la Juventus potrebbe fare la storia.

Le parole di Montemurro e Girelli in conferenza stampa

Riguardo alla partita di domani, queste sono le parole dell’allenatore della Juventus.

“La squadra è molto carica per questa partita. La Champions è un altro livello, siamo più pronti possibile. Abbiamo avuto qualche difficoltà dopo le Nazionali, ma la squadra è prontissima. Sappiamo di non poter sbagliare né tatticamente né tecnicamente e abbiamo lavorato su questo, ma voglio lo stesso atteggiamento dell’Allianz Stadium. Le ragazze devono godersi la partita consapevoli di vivere un momento importante per la loro carriera”

Poi ricorda il suo passato in Inghilterra.

“Tornare a Londra è emozionante. Qui con l’Arsenal ho vissuto belle sfide, conosco bene questo campo. Stavo aspettando questa sfida, non vedo l’ora inizi la partita domani e sono felice di essere qui con la Juve.”

Nella stessa occasione ha parlato anche la bomber Cristiana Girelli.

“Siamo qui per giocarci questa partita bellissima e spero avremo la stessa consapevolezza delle ultime gare. Quando è stato sorteggiato il girone sapevamo che sarebbe stato difficile, ma ci siamo dette di crederci e questo è il filone che ha legato queste gare. Tanti dell’ambiente non se lo aspettavano, ma dentro di noi c’era grande voglia di provarci. Fare risultato qui vorrebbe dire scrivere la storia e soprattutto sarebbe cruciale per la qualificazione”

Poi un commento sul suo record personale.

“50 partite in Europa? Un traguardo che fa piacere. In Champions non puoi sbagliare niente, lo sappiamo, non puoi permetterti cali di concentrazione. Dobbiamo ricordare sempre che in queste partite è fondamentale essere perfette. Rispetto a quello che ho fatto, c’è ancora tanto da fare. Voglio migliorarmi giorno dopo giorno per raggiungere i livelli più alti. A livello di club, non lo nascondo, il sogno sarebbe giocare la finale di Champions. Anche se tutte le partite fino ad ora sono state simili ad una finale.”

 

Ti potrebbe piacere anche
Inter Juventus
La Juventus ne fa due e batte l’Inter
Juventus Arsenal
Champions League: pari tra Juventus ed Arsenal
Roma-Wolfsburg 1-1
Pareggio europeo tra Roma e Wolfsburg
Juventus: le condizioni di Nildèn e Gama

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: