Italian English French Spanish 
Home > Campionati > La Roma si arrende difronte all’Atletico Madrid

La Roma si arrende difronte all’Atletico Madrid

Atletico Madrid-Roma 2-0

Allo stadio Wanda Alcalá di Henares vicino Madrid, in Spagna, l’Atletico Madrid e la Roma si sfidano nella prima edizione del trofeo Ciudad de Alcalá.

Madrid, la città natale della romanista Paloma Lázaro, l’Atletico la squadra dell’azzurra Alia Guagni, compagna di nazionale della giallorossa Elena Linari, ex colchonera.

La Roma deve rinunciare ad Andressa, in quarantena dopo essere rientrata dall’Olimpiade di Tokyo, e a Lucia Di Guglielmo rimasta a Roma per allenarsi dopo l’infortunio rimediato nell’amichevole contro il Napoli.

Dal canto suo l’Atletico non può schierare Alia Guagni, ancora infortunata, e Virginia Torrecilla ancora in fase di cura dalla malattia che l’ha colpita l’anno scorso.

La gara comincia con le madrilene padrone del gioco e aggressive, che al terzo minuto trovano il gol del vantaggio con Silvia Mereguer che riceve un pallone da Bárbara Latorre smarcatasi di Angelica Soffia nell’area romanista. 1-0 Atletico in vantaggio dopo soli tre minuti di gioco.

Al 14’ minuto Elena Linari salva un gol praticamente sicuro respingendo la sfera sulla linea di porta dopo che Estefanía Banini aveva messo a sedere Camelia Ceasar,

Le azioni della Roma non impensieriscono più di tanto la porta spagnola difesa da Lola Gallardo. La difesa colchonera è ben difesa.

La Roma tenta comunque di farsi larga nell’area madrilena, tanto che al 43’ minuto Gallardo manda a terra Valeria Pirone in area, ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

La ripresa vede ancora l’Atletico in avanti. Al 60’ infatti Merel Van Dongen calcia una buona punizione che costringe Ceasar a compiere un volo e a mandare la palla in calcio d’angolo.

Ma quattro minuti dopo Sheila García s’invola nell’area romanista, serve Rasheedat Ajibade che passa ad Amanda Sampedro e l’Atletico segna il 2-0.

Per cercare di avere il pallino del gioco, la squadra di casa decide di effettuare varie interruzioni di gioco con molte sostituzioni che non danno il tempo alla squadra di mister Spugna di poter creare pericolose trame di gioco.

L’Atletico vince dunque il match e si aggiudica la prima edizione del trofeo Ciudad de Alcalá con la Roma che inizierà sabato 28 agosto alle ore 17,30 il campionato debuttando in casa dell’Empoli.

Le formazioni:

ATLETICO MADRID (4-4-2):

Lola Gallardo 13 (Paula Vizoso 24, Adriana Fernández 1), Benedicta Simon 2 (Yolanda Sierra 26), Laia Alexandri 4, Merel Van Dongen 5 (Thembi Kgatiana 18), Carmen Menayo 11 (Claudia Iglesias 27), Estefanía Banini 22 (Aïssatou Tounkara 19), Maitane López 7 (Laura Teruel 25), Silvia Meseguer (C) 15, Sheila García 21 (Nchout Ajara 23), Rasheedat Ajibade 16, (Deyna Castellanos 9), Bárbara Latorre 17 (Amanda Sampedro 6).

Coach: Oscar Fernández

ROMA (4-3-3):

Camelia Ceasar 12, Angelica Soffia 4, Allyson Swaby 25 (Tecla Pettenuzzo 44), Elena Linari 32, Elisa Bartoli (C) (Chiara Vigliucci 45), Thaisa 17, Vanessa Bernauer 5, Benedetta Glionna 18, Paloma Lázaro 29 (Claudia Ciccotti 16), Annamaria Serturini 15, Valeria Pirone 9 (Nina Kajzba 99).

Coach: Alessandro Spugna

Gol: Meseguer 3’ (Atletico Madrid), Sampedro 64’ (Atletico Madrid).

-Ammonizioni: Soffia (Roma), Pettenuzzo (Roma).

Ti potrebbe piacere anche
Inter-Roma 1-0
Ajara Njoya regala la vittoria dell’Inter sulla Roma
Italiane all’estero: giornata nera per le italiane, tranne per Leonessi
Milan-Roma, il big match finisce con un pareggio
Sampdoria-Pomigliano
Decisi i recuperi della 4^ giornata di serie A

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: