Italian English French Spanish 
Home > Campionati > San Marino Academy: certe stelle brillano

San Marino Academy: certe stelle brillano

San Marino Academy

È il 5 maggio 2019. L’arbitro fischia la fine della partita tra San Marino e Riozzese sul neutro di Noceto, in provincia di Parma, prima fase dei Playoff di Serie C. Le Titane si impongono per 2 a 0 e conquistano la promozione in Serie B, dopo una regular season terminata al primo posto con 18 vittorie, 3 pareggi ed una sola sconfitta.

È l’inizio di una favola: le ragazze sono guidate panchina da un ragazzo della vicina Cervia, tale Alain Conte, un passato da portiere e da allenatore tra i dilettanti.

Di quella squadra fanno già parte Francesca Montanari, Nicole Micciarelli, Giulia Montalti, Martina Piazza, Alessia Venturini, Nausica Costantini, Alison Rigaglia, Ilenia Rossi, Giulia Baldini, Raffaella Barbieri e Yesica Menin.

Nomi conosciuti? Certamente, se avete seguito la stagione 2020-21 della Serie A Timvision.

Già, perché le Titane nella stagione 2019-20 sorprendono tutti.

23 febbraio 2020: arriva la vittoria in casa per 3 a 2 nel derby con il Ravenna. Le Titane sono nel pieno della lotta a tre con Lazio e Napoli per la promozione in Serie A, quando il campionato viene sospeso per la pandemia di Covid-19. Alla squadra dell’anno precedente si sono aggiunte Gloria Ciccioli, giovane portiere marchigiano, proveniente dalla Jesina, seguita dalla conterranea Aurora De Sanctis, Viola Brambilla e Greta Di Luzio. Al momento della sospensione le ragazze di Conte si trovano al terzo posto, alle spalle della Lazio che però ha una partita in più. Le Azzurre sperano in una ripartenza, ma la situazione è talmente grave che la Serie B viene definitivamente sospesa: sembra la fine di un sogno, ma una nuova inaspettata variabile entra a far parte del gioco promozione: l’algoritmo. E l’algoritmo premia la squadra sammarinese, ponendola al secondo posto e regalandole la seconda promozione di fila. È tripudio: la squadra, che nel frattempo ha cambiato nome in San Marino Academy (entrando a far parte dei programmi sammarinesi di sviluppo per un problema di iscrizione ai campionati nazionali italiani), è la prima della Serenissima Repubblica a raggiungere un livello così alto nel panorama calcistico.

Il 22 agosto 2020 avviene il debutto in Serie A, ed è un debutto da infarto: le spumeggianti ragazze dell’Empoli schiantano l’Academy di Conte per 10 a 0. Già si parla di squadra materasso, si prospetta un’ecatombe per le Titane.

Ma già alla seconda giornata, nonostante la rotonda sconfitta per 5 a 0 tra le mure amiche di Acquaviva a firma Milan, si vede che qualcosa è cambiato. L’Academy gioca un bel calcio, esce piano piano dal guscio e, alla terza giornata in casa della Juventus campione d’Italia, sfondera una prestazione spettacolare che mette in crisi le bianconere che faticheranno più del previsto per vincere contro la Cenerentola del campionato.

Quarta giornata di campionato: l’Academy entra per la prima volta al San Marino Stadium, teatro delle partite della Nazionale maschile del Titano. Ospite la Florentia San Gimignano che vende cara la pelle, ma che si arrenderà alle Titane per 1 a 0.

È la prima storica vittoria in Serie A, firmata Yesica Menin, capitano e facente parte della squadra dalla Serie C. Sembra una favola. Le Titane continuano a macinare buone prestazioni, ma i risultati stentano ad arrivare. Grazie comunque alle difficoltà del Napoli e della Pink Bari, l’Academy si issa al decimo posto, il quale porterebbe una salvezza insperata.

Ma qualcosa si rompe.

Probabilmente a causa dei mancati risultati a discapito delle buone prestazioni, il gioco dell’Academy ha un’involuzione giornata per giornata, fino a peggiorare considerevolmente dopo l’infortunio di Serena Landa, arrivata a gennaio in prestito dalla Roma e che sembrava entrata alla perfezione nei meccanismi della squadra di Conte. Il Napoli, che nel frattempo ha sostituito Marino con Pistolesi, ha un enorme slancio che consente alle partenopee di colmare il gap con l’Academy e di sconfiggerle, senza diritto di replica, per 5 a 0 nella sfida decisiva per la salvezza, consentendo il sorpasso. La San Marino Academy non riesce a ricolmare più il distacco e, al termine della stagione, nonostante il gioco tornato a migliorare, arriva la sentenza: è di nuovo Serie B.

Nonostante i risultati, nonostante le delusioni, le ragazze dell’Academy hanno regalato un sogno a tanti spettatori: il calcio fatto ancora per passione, con la realizzazione di un sogno che, per la stragrande maggioranza delle ragazze è cominciato in Serie C.

Quindi grazie San Marino Academy, perché, come recita uno striscione dedicato dalla “Curva Congiunti” sempre presente alle partite casalinghe delle ragazze di Conte, certe stelle brillano.

Ti potrebbe piacere anche
Il Como strappa un pareggio d’oro a Torino
Fiorentina Milan
Il Milan cala la goleada contro la Fiorentina
Roma-Pomigliano, le Giallorosse soffrono ma trovano i tre punti
Parma-Juventus
La Juventus la ribalta all’ultimo a Parma

LASCIA UN COMMENTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: